10 portafortuna provenienti da tutto il mondo

10 portafortuna provenienti da tutto il mondo
  • Share

Ognuno di noi ha un portafortuna. Nel mondo ne esistono tantissimi e non parliamo solo di cornetti e ferri di cavallo. Scopriamoli insieme!

Andiamo in Giappone per scoprire insieme il portafortuna tradizionale, chiamato “Daruma”. Si tratta di una bambola votiva, simbolo di buona fortuna e di perseveranza. La forma della bambola è tondeggiante e priva di braccia e gambe, con il baricentro basso. Si tratta di un talismano perché ha gli occhi bianchi e si dice che colorando un occhio si possa esprimere un desiderio e, se questo si realizza, si possa colorare anche l’altro. La Daruma è ispirata a Bodhidharma, un monaco del V-VI secolo capace di meditare anche nove anni di seguito fissando una parete bianca (perseveranza).

Spostiamoci in Cina, per conoscere il portafortuna Jin Chan, ovvero il rospo dei soldi. Si tratta di una rana dagli occhi rossi e con tre zampe, che viene ritratta su molte monete. Tenere il rospo in casa porta fortuna, ma solo se ha in bocca una moneta. Le sue origini riguardano una leggenda cinese molto antica. Jim Chan era l’avida moglie di uno degli “Otto Immortali”, figure mitiche della tradizione taoista. Dopo aver rubato le Pesche dell’Immortalità, per punizione, è stata trasformata in un rospo. Si dice che nelle notti di luna piena questa creatura appaia vicino alle case delle famiglie che riceveranno un dono inaspettato.

Portafortuna

Scopriamo altri portafortuna.

Comments

comments

Articoli correlati