L’acqua della piscina può tingere di verde i capelli, ecco perché

Commenti Memorabili CM

L’acqua della piscina può tingere di verde i capelli, ecco perché

| 06/08/2022
Fonte: Pixabay

L’acqua della piscina può scolorire i capelli, in particolare quelli biondi, che diventano verdastri

  • L’acqua della piscina può far diventare i capelli verdi
  • Questo accade specialmente se si è biondi o tinti
  • La causa non è legata al cloro ma ai prodotti alghici con il rame
  • Il metallo si lega alle proteine del capello causandone il cambiamento
  • Ecco le soluzioni per evitare quest’inconveniente

 

Sia in estate che in inverno, gli amanti del nuoto non riescono proprio a rinunciare ad una giornata in piscina. Tuttavia, questa può avere, in alcuni casi, un effetto bizzarro sui nostri capelli: li tinge di verde. Specialmente se siete biondi o avete fatto la tinta, potreste uscire dall’acqua somigliando ad un personaggio del film di animazione Shrek. Ma perché accade? In realtà la causa non è da attribuire al cloro, come si potrebbe pensare, ma ai prodotti alghici che contengono rame.

Questo metallo si lega alle proteine del capello causandone il cambiamento; tra gli altri metalli presenti nell’acqua della piscina troviamo anche il ferro e il manganese, anche questi potrebbero far diventare verdi i capelli biondi e tinti. Il cloro e il bromo, invece, vanno a seccare le lunghezze e reagiscono con il sebo e gli oli naturalmente presenti sui capelli. Il risultato sarà una chioma secca e cuticole aperte; tutto ciò, permetterà al rame disciolto di entrare nella struttura del capello conferendogli, così, la tintura verdastra.

Come evitare che i capelli diventino verdi in piscina

Fortunatamente esistono alcune soluzioni per prevenire l’eventuale problema. Una di queste è bagnarli prima di entrare in acqua, in modo che siano meno sensibili alle sostanze “killer”. In alternativa è possibile utilizzare il balsamo senza risciacquo. Applicato sulle lunghezze e sulle punte, questo va a chiudere le cuticole in modo che il rame e altri metalli non penetrino nella struttura del capello. Se volete evitare qualsiasi contatto tra la cute e l’acqua, potete utilizzare la classica cuffietta protettiva, che in molti stabilimenti è anche obbligatoria.

Leggi anche: Voleva un taglio di capelli a strati chic, ma somiglia a uno dei gemelli Weasley di Harry Potter [+VIDEO]

Inoltre, è sempre bene fare uno shampoo subito dopo il bagno, utilizzando prodotti specifici per i capelli. Se il danno “è già stato fatto”, c’è sempre modo di rimediare. Tra le soluzioni fai da te per far scomparire il colore verdastro dai capelli, c’è quella del succo di limone oppure dell’aceto di vino bianco. Questi prodotti essendo acidi sciolgono il rame: basta applicarli sulla chioma bagnata oppure mescolarli con un po’ di acqua da versare su tutta la testa.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend