Acquerello di Van Gogh battuto all’asta per 31 milioni di euro

Commenti Memorabili CM

Acquerello di Van Gogh battuto all’asta per 31 milioni di euro

| 22/11/2021
Fonte: Twitter

L’opera d’arte è stata presentata per la prima volta al pubblico dopo più di 100 anni

  • Nel 1888 Vincent Van Gogh realizzò l’acquerello “Meules de Blè”
  • L’opera non viene mostrata al pubblico da ben 116 anni
  • L’opera in questione ha una storia molto travagliata dietro le spalle
  • Nel secondo conflitto mondiale, il regime nazista la confiscò durante l’occupazione tedesca in Francia
  • L’acquirente, rimasto anonimo, ha potuto ottenere il dipinto alla “modica” cifra di più di 31 milioni di euro

 

Ennesimo record di vendite battuto da Vincent Van Gogh. Il famoso pittore olandese, infatti, è uno degli artisti più quotati durante le aste nonché uno dei più pagati e contesi da parte dei collezionisti di tutto il mondo.

Il suo Meules de Blè, realizzato nel lontano 1888 ad Arles, in Provenza, è stato venduto dalla casa d’aste Christie’s di New York per 36 milioni di dollari (31.340.000 di euro). L’acquerello in questione, il cui passato travagliato lo ha reso ancora più celebre (fu confiscato dal regime nazista durante l’occupazione tedesca in Francia), è una delle primissime opere raffiguranti il momento della raccolta del grano.

Opera di Van Gogh venduta per 31 milioni di euro ad un acquirente anonimo

Il dipinto, la cui vendita è partita da un minimo di 20 milioni di dollari, era uno dei top di gamma del catalogo artistico The Cox Collection: The Story of Impressionism e faceva parte della collezione privata di un facoltoso uomo d’affari statunitense, Edwin L. Cox, scomparso nel 2020 poco prima di compiere cent’anni d’età.

La raccolta Cox venduta dagli eredi ha totalizzato 332.031.500 dollari (circa 290 milioni di euro). Una parte del ricavato della vendita sarà devoluta in beneficenza ad associazioni a scopi educativi. Nella collezione dell’uomo c’erano altre due opere di Vincent Van Gogh, tra cui Cabanes de bois parmi les oliviers del 1889 e venduta dopo una battaglia tra vari acquirenti per 71.350.000 dollari (62.360.000 euro) ad un cliente, anch’esso rimasto anonimo. Ad oggi, questo dipinto risulta essere il quarto prezzo più alto per l’artista olandese mai battuto durante un’asta.

Leggi anche: Artista ambidestro usa entrambe le mani contemporaneamente per creare opere meravigliose

A rendere ancora più sensazionale l’opera è stato il fatto che il pubblico ha avuto rare possibilità di ammirarla fisicamente. L’ultima volta accadde nel 1905, ben 116 anni fa, durante una retrospettiva dedicata a Van Gogh presso lo Stedelijk Museum di Amsterdam.

 

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend