Adolfo Federico, il re che morì per aver mangiato troppo

  • Share

Adolfo Federico esalò l’ultimo respiro nel 1771 dopo aver consumato una cena non certo frugale, in particolare un dolce ipercalorico

A pancia piena si ragiona meglio e ci si addormenta per sempre. Per parlare del re Adolfo Federico di Svezia è impossibile non adattare il famoso modo di dire: la storia di questo sovrano è una delle più curiose in assoluto, in particolare i momenti finali della sua vita. Ogni anno i Darwin Awards “premiano” le morti più stupide dei dodici mesi precedenti e se questo personaggio fosse vissuto oggi sarebbe stato uno dei candidati.

Adolfo Federico ha governato il paese scandinavo per circa vent’anni e poteva essere ricordato semplicemente come la prima testa coronata che faceva parte della casata degli Holstein-Gottorp. Il destino ha voluto diversamente e oggi gli svedesi non possono che ricordarlo come “Il re che mangiò fino alla morte”. Per capire cosa è successo bisogna approfondire una intera giornata, quella del 12 febbraio 1771. Era un martedì, un giorno che viene spesso associato a due aggettivi, “grasso” e “nero”.

Adolfo Federico, il re che mangiò troppo

Sono perfetti per descrivere questa vicenda, ma soltanto il primo ha un senso.

Comments

comments

Articoli correlati