“Gli alieni saranno scoperti nei prossimi 25 anni”, secondo un astrofisico

Commenti Memorabili CM

“Gli alieni saranno scoperti nei prossimi 25 anni”, secondo un astrofisico

| 22/09/2022
Fonte: Pexels

Presto potremmo finalmente scoprire gli alieni grazie ai progressi tecnologici

  • Il dottor Sascha Quanz sta sviluppando un telescopio avanzato
  • Questo sarà in grado di osservare direttamente piccoli pianeti simili alla Terra
  • In tal modo si potrebbero scoprire civiltà come la nostra
  • Sarebbe dunque possibile avere un contatto con gli alieni
  • Secondo Quanz ciò potrebbe avvenire entro i prossimi 25 anni
  • A suo dire, con gli attuali progressi tecnologici, questo obiettivo non è irrealistico

 

Il dottor Sascha Quanz sta sviluppando un telescopio avanzato che sarà in grado di osservare direttamente piccoli pianeti simili alla Terra aprendo la porta alla scoperta di vita, e forse anche di civiltà, come la nostra. In tal modo si potrebbe scoprire la vita aliena, cosa che secondo Quanz potrebbe avvenire entro i prossimi 25 anni. A suo dire i progressi tecnologici significano che l’ambizioso termine di 25 anni che si è prefissato per trovare vita al di là del nostro sistema solare non è “irrealistico.

L’astrofisico ha dichiarato: “Non c’è garanzia di successo. Ma impareremo altre cose lungo il cammino”. Il nuovo telescopio spaziale James Webb sta già fornendo immagini straordinarie di pianeti giganti gassosi al di fuori del nostro sistema solare. Tuttavia il team del dottor Quanz, presso l’istituto svizzero ETH di Zurigo, sta lavorando a uno strumento per un nuovo telescopio che sarà in grado di concentrarsi su pianeti più piccoli e simili alla Terra.

Non è il solo a credere che presto incontreremo gli alieni

Quanz ha aggiunto: “L’obiettivo primario dello strumento è quello di scattare la prima foto di un pianeta terrestre, potenzialmente simile alla Terra, intorno a una delle stelle più vicine. Ma la nostra visione a lungo termine è quella di farlo non solo per alcune stelle, ma per decine e decine e di indagare le atmosfere di decine di esopianeti terrestri”.Quanz non è il solo a pensare che un incontro con gli alieni sia vicino. Tuttavia, secondo Lord Rees, gli alieni che probabilmente incontreremo avranno già da tempo sostituito i loro corpi organici con “entità elettroniche” e l’evoluzione dell’intelligenza artificiale è anche nel futuro dell’umanità.

Leggi anche: Teologi: “Gli alieni sono demoni inviati da poteri malvagi per nutrirsi delle passioni umane”

Rees ha anche commentato il rilascio della prima immagine diretta di un esopianeta da parte del telescopio Webb. “Questo è ciò che Webb può fare in termini di ripresa di pianeti”. Tuttavia ha precisato che non è in grado di “raggiungere i pianeti piccoli”, affermando: “Webb non è abbastanza potente per farlo”.

 

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend