L’amica è stanca: la “abbandonano” in cima al monte Civetta a 3000 metri [+COMMENTI]

Commenti Memorabili CM

L’amica è stanca: la “abbandonano” in cima al monte Civetta a 3000 metri [+COMMENTI]

| 24/08/2020

Gli amici, quelli veri

  • Un gruppo di escursionisti ungheresi ha percorso  la Ferrata degli Alleghesi per arrivare in cima al monte Civetta, nel bellunese
  • Un’amica del gruppo ha cominciato a sentirsi troppo stanca per scendere verso il rifugio
  • I compagni non se ne sono accorti e hanno proseguito la loro discesa
  • Una volta raggiunto il rifugio hanno notato l’assenza della donna e hanno avvertito il soccorso alpino
  • Per fortuna, la loro amica è riuscita a raggiungere il rifugio sana e salva

 

Un gruppo di sei escursionisti ungheresi ha “abbandonato” la loro amica in cima al monte Civetta, nel bellunese, a ben 3.000 metri di quota. Una volta percorsa la Ferrata degli Alleghesi la donna, 41 anni, ha cominciato ad avere qualche difficoltà.

Era troppo stanca, ma il gruppo di amici non si è accorto di nulla e ha continuato la discesa verso il Rifugio Torrani per poi raggiungere il Rifugio Coldai. I sei hanno proseguito il loro percorso fino al secondo rifugio, e solo allora si sono accorti che la loro amica mancava all’appello. A quel punto, hanno deciso di chiamare i soccorsi.

Le ricerche

Non appena ricevuta la segnalazione, la squadra del soccorso alpino della Val di Zoldo ha subito messo in atto le ricerche, mentre l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha sorvolato la zona.

L’elicottero e la squadra di soccorso alpino hanno battuto la zona in lungo e in largo alla ricerca dell’escursionista smarrita, ma la donna sembrava scomparsa nel nulla.

Leggi anche: Valbondione, “troppo stanchi” per tornare a valle: interviene l’elicottero

Due ore dopo la segnalazione, verso le 21.20 di sera, la quarantunenne è rientrata da sola presso il Rifugio Coldai. Fortunatamente per lei, la donna era stata notata da un escursionista che l’ha aiutata a trovare la strada del ritorno.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend