Arcangelo Ricciardi, l’uomo che conquistava i tornei di scacchi barando

Il campione-baro di scacchi
  • Share

Nel 2015 questo signore vinse otto incontri di scacchi grazie a un marchingegno scoperto con grande clamore dagli ufficiali di gara

Scacco matto: l’aggettivo non poteva essere più azzeccato nel caso di Arcangelo Ricciardi, il giocatore di scacchi che nel 2015 ha fatto diventare letteralmente matti avversari e arbitri di un importante torneo. Bastano le parole del principale giudice di gara di quella manifestazione di tre anni fa per capire cosa ha combinato questa persona: “In 40 anni non avevo mai visto una cosa del genere”.

Si tratta dello stesso uomo che decise di espellere Ricciardi dal Torneo di Imperia che stava dominando in lungo e in largo. Per quale motivo? Per quello che sembrava un campione imbattibile il trucco c’era, anche se non si vedeva. Le prime partite avevano insospettito un po’ tutti, ma Arcangelo Ricciardi sembrava semplicemente il protagonista di una bella storia e un personaggio fuori dal comune. Questo signore si presentò al Palazzo dello Sport in cui era stato organizzato l’evento, battendo subito facilmente tre avversari. Nonostante non fosse accreditato per la vittoria finale stava sorprendendo gli appassionati. Cosa è successo nelle sfide successive?

Arcangelo Ricciardi, il "campione" di scacchi

Leggete il prossimo paragrafo per scoprirlo.

Comments

comments

Articoli correlati