Appassionati di arrampicata trasformano la casa in pareti da scalata e percorsi ad ostacoli per combattere la noia da lockdown

Commenti Memorabili CM

Appassionati di arrampicata trasformano la casa in pareti da scalata e percorsi ad ostacoli per combattere la noia da lockdown

| 21/05/2020
Appassionati di arrampicata trasformano la casa in pareti da scalata e percorsi ad ostacoli per combattere la noia da lockdown

Gli appassionati di arrampicata sembrano essersi ingegnati come potevano durante le lunghe giornate in casa.

  • Gli sportivi potrebbero aver risentito enormemente del blocco entro il quale ci siamo ritrovati tutti, volenti o meno
  • Non tutti sono stati così fortunati da potersi approcciare ad una timida corsetta in mascherina: per alcuni sport sembra essere indispensabile della specifica attrezzatura
  • Gli amanti dell’arrampicata hanno cercato di trarre il meglio dalla situazione, improvvisando scalate su ringhiere, muri e grondaie
  • La febbre da scalata sta spopolando in tutto il mondo: occhio alla sicurezza qualora voleste cimentarvi

Vi ricordate la donna amante delle nuotate nell’oceano che, impossibilitata a farsi due bracciate, si era costruita un contenitore dove potersi immergere in tutta tranquillità? Pare che non solo i nostalgici di tuffi e salsedine abbiano trovato il modo di ingegnarsi per dribblare il divieto di scampagnate e sport vari ed eventuali. Perché un conto è farsi una corsetta, ma tutto un altro paio di maniche è trovare una parete da arrampicata perfettamente attrezzata fuori da una palestra chiusa per il lockdown.

Alcuni appassionati, britannici soprattutto, sembrano aver tirato fuori un coniglio dal cappello, riallestendo le proprie case come dei veri e propri percorsi ad ostacoli. Sono numerosissimi, secondo il tabloid Metro, coloro che hanno sfruttato i vari dislivelli della propria abitazione per calarsi nei panni di veri e propri Spiderman casalinghi. Dai trentenni ai settantenni, nessun appassionato sembra essersi astenuto da questo genere di allenamento di certo fuori dalla norma.

Gli appassionati di arrampicata restano attivi come possono, tra le ringhiere di casa e le pareti allestite ad hoc.

Andy, un settantenne delle West Midlands, pare abbia scalato due rampe di scale senza mai poggiare un piede a terra. Scalatore da 30 anni, questo nonno sprint ha raccontato quanto sia difficile tenere chiuso in casa un appassionato di arrampicata. “Quando ci viene impedito di arrampicarci sulla roccia o sulle pareti interne, finiamo per cercare altre possibilità. Ho scalato ovunque, dalle Dolomiti allo Snowdonia National Park, ma per il momento dovrò accontentarmi della ringhiera di casa”.

Appassionati di arrampicata ricreano pareti in casa

Fonte: Metro

Come Andy, anche Jake, Daniel, Laetitia e molti altri ancora. I loro video, condivisi sui social, sono presto diventati virali, con scalatori professionisti e non impegnati in arrampicate più o meno impegnative. Laetitia, ad esempio, ha riallestito un’intera parete di scalata all’interno delle proprie mura domestiche. “L’arrampicata non ha fine, è illimitata”, ha raccontato la 39enne mamma e maestra elementare. “È una danza e se a qualcuno piace ballare, allora è solo una danza verticale. Il mio muro ha riempito il vuoto dei miei giorni”.

Pareti d’arrampicata domestiche: occhio alla sicurezza.

Mantenersi in forma è di certo un buon modo per spezzare la monotonia di giornate tutte uguali. Occhio però a prendere spunto da questi video; si tratta per sempre di scalatori, professionisti o meno, i quali sanno esattamente come muoversi e quali precauzioni prendere prima di iniziare a scalare la propria grondaia. Occhio quindi a prender spunto: la febbre d’arrampicata pare abbia contagiato tutto il mondo, ma abbiate sempre un occhio di riguardo per le norme di sicurezza ed affini.

Leggi anche: Le manca il mare: riempie d’acqua un serbatoio da 300 litri e ci si immerge nel cortile di casa

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend