L’uomo si evolve: sempre più persone con un’arteria in più nel braccio

Commenti Memorabili CM

L’uomo si evolve: sempre più persone con un’arteria in più nel braccio

| 14/10/2020
L’uomo si evolve: sempre più persone con un’arteria in più nel braccio

L’evoluzione umana accelera: dalla scomparsa dei denti del giudizio alla presenza di un’arteria in più nel braccio

  • Secondo una recente ricerca, gli esseri umani stanno subendo una piccola evoluzione
  • Sempre più persone nascono con un’arteria in più nell’avambraccio
  •  Si tratta di un’arteria mediana che si forma per la prima volta nel grembo materno
  • Di solito scompare quando si sviluppano le arterie radiali e ulnali
  • Ad oggi, un bambino su tre mantiene questa peculiarità

 

Secondo i ricercatori australiani, gli esseri umani stanno subendo una piccola evoluzione che porta alla nascita di bambini senza denti del giudizio e con un’arteria in più nel braccio. Gli scienziati hanno affermato che gli esseri umani si stanno evolvendo più velocemente rispetto agli ultimi 250 anni. Di recente è stato registrato un numero maggiore di bambini che nascono con il viso più corto, le mascelle più piccole e le ossa in più nelle gambe e nei piedi. I sorprendenti risultati fanno parte di uno studio del Journal of Anatomy.

La ricerca si è concentrata in modo particolare sulla presenza dell’arteria in più. Si tratta di un’arteria mediana che si forma per la prima volta nel grembo materno e funge da vaso principale che fornisce sangue all’avambraccio e alla mano. Questa scompare quando si sviluppano le arterie radiali e ulnali, ma ora una persona su tre la conserva per tutta la vita.

Una “microevoluzione”

“L’arteria mediana è un esempio perfetto di come stiamo ancora evolvendo perché le persone nate più di recente hanno una prevalenza maggiore di questa arteria rispetto agli esseri umani delle generazioni precedenti”, ha detto l’autore dello studio, il professor Maciej Henneberg. “Se questa tendenza continua, la maggior parte delle persone avrà un’arteria in più entro il 2100.

Leggi anche: Da quali tratti anatomici si distingueva un criminale secondo Lombroso

I ricercatori hanno definito questo cambiamento come “microevoluzione“, poiché anche se l’uomo moderno si sta evolvendo ad un ritmo più veloce, i cambiamenti sono minimi. Se ci fosse spuntato uno strato di pelle tra le braccia e il corpo in grado di farci librare in volo in stile scoiattolo volante (quella sì che sarebbe una bella cosa) si tratterebbe di un esempio più significativo di evoluzione, ma al momento possiamo accontentarci di questi piccoli passi.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend