L’Aston Martin del Principe Carlo è alimentata a vino e formaggio [+COMMENTI]

Commenti Memorabili CM

L’Aston Martin del Principe Carlo è alimentata a vino e formaggio [+COMMENTI]

| 14/10/2021

Il Principe Carlo ha modificato la sua Aston Martin in modo che possa essere alimentata con bio carburanti, ricavati da scarti di vino bianco e formaggio

  • La regina Elisabetta II ha regalato al Principe Carlo una Aston Martin per il suo 21° compleanno
  • Nel 2008 l’erede al trono ha contattato l’azienda chiedendo di apportare delle modifiche
  • Voleva che la sua automobile fosse alimentata da bio carburanti, al posto della tradizionale benzina
  • Oggi L’Aston Martin va a bioetanolo, creato dagli scarti di vino e formaggio
  • Carlo ha raccontato che c’è un “profumo delizioso” quando ci si mette alla guida
  • Ha in programma di convertire altri mezzi di trasporto reali, tra cui il treno

 

Alla Corte d’Inghilterra, tutto è regale, anche la “dieta” dell‘Aston Martin del Principe Carlo, che invece della benzina tradizionale è alimentata a vino bianco e formaggio. L’auto venne regalata a Carlo dalla regina Elisabetta II il giorno del suo 21° compleanno, e nel 2008 è stata sottoposta ad una conversione per cambiare la sua fonte di carburante in bioetanolo, prodotto, per l’appunto, dagli scarti degli alimenti.

È stato il principe stesso a chiedere all’azienda automobilistica di apportare la modifica.

Tuttavia, la richiesta in un primo momento è stata accolta con un certo scetticismo, ha riferito l’erede al trono della famiglia Windsor nel corso di un’intervista alla Bbc. “Gli ingegneri della Aston hanno detto: ‘Oh, rovinerà tutto'”, ha spiegato Carlo. “Ho risposto, ‘Beh, allora non la guiderò’, così hanno accontentato le mie richieste; ad oggi hanno ammesso che funziona meglio di prima, e che con questo carburante è ‘più potente’ che con la benzina”.

Il Principe Carlo ha raccontato che nella sua Aston Martin c’è un “profumo delizioso” quando ci si mette alla guida

“Inoltre, c’è un profumo delizioso mentre la si guida”, ha aggiunto. Il bioetanolo che alimenta l’Aston Martin del principe Carlo è una potente fonte di energia rinnovabile creata dalla fermentazione dei componenti di zucchero e amido dei sottoprodotti delle piante, che può essere realizzata utilizzando anche vino e formaggio.

Leggi anche: “All’asta una fetta di torta del matrimonio tra il principe Carlo d’Inghilterra e Lady Diana”

Durante un’ampia intervista sull’ambiente e il cambiamento climatico, il principe ha affermato che i leader mondiali dovrebbero fare di più, per la sostenibilità invece di “parlare”, soltanto.

Carlo ha in programma di convertire altri mezzi di trasporto reali, tra cui il treno, che l’erede al trono vorrebbe fosse alimentato con olio di cottura esausto.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend