Non fare il bagno dopo mangiato: ecco perché è la più colossale bufala di sempre

Commenti Memorabili CM

Non fare il bagno dopo mangiato: ecco perché è la più colossale bufala di sempre

| 28/07/2020
Non fare il bagno dopo mangiato: ecco perché è la più colossale bufala di sempre

Preparati, perché alla fine di questo articolo potresti essere tentato di commettere un omicidio.

  • Da piccoli, al mare, ci hanno sempre ripetuto un avvertimento
  • Non fare il bagno dopo mangiato o starai male
  • Oggi scopriamo che non è vero
  • Mangiare prima di entrare in acqua non ha alcun effetto negativo sull’organismo
  • Invece non si devono bere alcolici prima di fare il bagno, perché  i riflessi rallentano

 

Quante, quante, quante estati rovinate da quelle raccomandazioni che ci impedivano di godere la spiaggia e il mare come volevamo. “Luigino, non stare sotto al sole senza il cappello!” “Davide, non correre sulla sabbia!” “Manuela, mettiti subito il pezzo di sopra del bikini!” ma soprattutto, l’inesorabile “Non puoi fare il bagno per ALMENO TRE ORE dopo mangiato”. Per un povero Cristo che passava dalle quattro alle cinque ore in spiaggia, era praticamente una condanna a morte.

Il caldo era soffocante e tu agognavi solo quello specchio d’acqua scintillante. E invece no, siccome ti eri spilluzzicato la pizzetta rossa non potevi tuffarti. E poi arrivava l’ora di andare via. Ebbene, stiamo per dirtelo: questa crudele imposizione era anche ingiusta. Perché oggi i medici e la scienza ce lo dicono: fare il bagno dopo aver mangiato non comporta alcun rischio di nessun tipo.

Sfatiamo alcune dicerie comuni. Se fai il bagno dopo mangiato ti vengono i crampi. Forse, ma ti verrebbero comunque in quanto i crampi c’entrano poco con la digestione. Potresti avere una congestione perché l’acqua è fredda. Anche in questo caso, la congestione di solito ha altri fattori, e non è direttamente correlata al binomio pranzo + bagno in mare.

Da dove nasce la squallida menzogna

Chiediamoci dunque da dove sia nata questa diceria dell’untore. Possiamo dire grazie ad un manuale di boy scout americani risalente agli inizi del Novecento. Qui si istruivano i giovani virgulti a non mangiare prima di fare il bagno “perché poi se affoghi è colpa tua”. Testuali parole. Così la causa di un’infanzia rovinata, e di tante occasioni di divertimento perse, è una stupida giovane marmotta cresciuta con gli hamburger dei Mc Donald’s.

Leggi anche: L’estate ai tempi del covid-19, il decreto per i bagnanti prevede regole e obblighi assurdi

Statisticamente, non si rivela alcuna percentuale di morti per affogamento legate al fatto che il defunto avesse mangiato poco prima. Dicono che invece sia sconsigliabile bere alcolici, in quanto rallentano i riflessi. Questo ci rammarica non poco. Concludiamo precisando che se ti scofani pure la poltrona di nonna per pranzo, è sempre meglio attendere di aver digerito un po’ prima di darsi ai 100 metri stile rana. Dici che puoi sentirti male? Forse: ma soprattutto causeresti uno spostamento d’acqua stile tsunami, con i tuoi fiati post prandiali.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend