Le balene discendono da “piccoli cervi”, lo dice la scienza

Commenti Memorabili CM

Le balene discendono da “piccoli cervi”, lo dice la scienza

| 06/04/2021
Le balene discendono da “piccoli cervi”, lo dice la scienza

Studio rivela che le balene discendono da creature simili a “piccoli cervi”, risalenti a quasi 50 milioni di anni fa

  • Le balene discendono da creature a quattro zampe simili a piccoli cervi
  • Gli esperti hanno scoperto un fossile di un Indohyus di 48 milioni di anni in Pakistan
  • Aveva caratteristiche simili ai cetacei, come le balene
  • Indohyus trascorreva gran parte del suo tempo in acqua nutrendosi di vegetazione
  • I ricercatori sostengono che l’esemplare si sia spostato dalla terra all’acqua

 

Hans Thewissen, professore presso la Northeast Ohio Medical University, ha scoperto che i cetacei, come delfini e balene discendono dagli Indohyus, piccole creature simili a cervi che vivevano nelle terre oggi occupate dall’India e dal Pakistan. Thewissen ha studiato l’evoluzione delle balene per anni e nel suo libro The Walking Whales: From Land to Water in Eight Million Years, parla di come sono stati scoperti i primi reperti fossili delle balene.

Gli Indohyus erano dei piccoli cervi delle dimensioni di un gatto e appartenevano al gruppo di ungulati dalle dita uniformi, che include animali come giraffe, delfini, balene, maiali e cavalli. Il geologo indiano A Ranga Rao scoprì alcuni dei primi fossili della creatura tra le rocce nella regione del Kalakot di Jammu e Kashmir. Rao aveva trovato alcuni denti e parti di una mascella negli anni ’60 e ’70, ed alla sua morte, la moglie, la dottoressa Friedlinde Obergfell, consegnò i reperti a Thewissen perché venissero esaminati.

Le balene discendono da “piccoli cervi”: lo studio sulla densità ossea

Un ulteriore studio di Thewissen ha rivelato che il fossile apparteneva ad un animale con corpo e coda, vissuto 47 milioni di anni prima. La ricerca ha esaminando gli isotopi stabili nei fossili di Indohyus, rivelando che questi piccoli cervi mangiavano piante terrestri. Studiando la densità della loro struttura ossea gli scienziati hanno scoperto che trascorrevano molto tempo in acqua. Si ritiene che l’ippopotamo sia il parente vivente più vicino delle balene che vive sulla terraferma; è la sua densa struttura ossea che lo aiuta a camminare lungo il fondo di laghi e fiumi.

Leggi anche: “The Whale, l’incredibile museo norvegese da cui poter osservare le balene”

Dalla teoria di Darwin, sapevamo che i cetacei erano nati in seguito all’evoluzione di un mammifero che camminava sulla terraferma. Tuttavia il nome esatto è rimasto per anni un mistero. Oggi finalmente possiamo affermare che le balene discendono da questi piccoli cervi chiamati Indohyus. In precedenza, si credeva che le balene discendessero da animali carnivori che erano passati ad uno stile di vita acquatico per cibarsi dei pesci.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend