Il manuale per bestemmiare in modo corretto in ogni paese europeo

Come bestemmiare in Europa
  • Share

Per bestemmiare senza errori in tutto il vecchio continente bisogna rispettare le tradizioni dei vari paesi: ecco un utile vademecum

Mettere la verità prima della persona è l’essenza della bestemmia. Ci sono situazioni che rendono impossibile imprecare: il mignolo del piede che sbatte contro lo spigolo, il traffico impossibile della città o la pioggia che sorprende proprio quando si è dimenticato l’ombrello. Ci si può limitare a una semplice parolaccia, ma anche andare decisamente oltre e bestemmiare in maniera diretta e “onesta”.

Toscana e Veneto sono forse le regioni italiane che forniscono il contributo più consistente da questo punto di visto, ma cosa accade invece negli altri paesi europei? Può essere utile un vero e proprio “manuale” per bestemmiare e imprecare correttamente in tutto il vecchio continente. Una nazione ricca di insulti e imprecazioni è senza dubbio la Serbia. Si può essere “delicati” con un “mi fotto tua madre” oppure declinare le varie parolacce che hanno a che fare con la vagina: i serbi adorano fare riferimento alla vulva marcia delle altre madri e persino augurare una svolta omosessuale del bersaglio dell’insulto (“possa tu essere disgustato dalla figa e farti piacere il pene”).

Vietato bestemmiare

Siamo soltanto all’inizio.

Comments

comments

Articoli correlati