Bevi il caffè? Allora difficilmente ti suiciderai. Lo dice la scienza.

caffè buoni motivi per berlo suicidio beneficio
  • Share

Sveglia e caffè, barba e bidet, presto che perdo il tram…” se non avete riconosciuto questa sigla potete anche suicidarvi. Ma non vi sarà possibile… OK, andiamo con ordine.

Sappiamo tutti che al mattino non ci si sveglia veramente se non si beve almeno un caffè. Questa bevanda immancabile nella nostra vita permette di modificare l’inclinazione delle labbra trasformando un ringhio in un accenno di sorriso che permette di non uccidere chi vive con noi. Ah, a proposito: la canzone è “La ballata di Fantozzi” di Bixio – Frizzi – Tempera, la meravigliosa sigla di Fantozzi.

Dicevamo che il primo pensiero la mattina quando ci si trascina in cucina è quello di usare le poche forze e le dita ancora rigide dal profondo sonno per preparare la moka o accendere la macchinetta. Ci sono anche le bestie di Satana che usano il caffè in polvere, ma non vogliamo soffermarci a parlare del girone infernale che meritano. Sebbene ognuno abbia i propri gusti (chi lo preferisce più corposo e chi più delicato), è naturale che il piacere di bere questo nettare divino, dia dei benefici incommensurabili. E potevano mancare degli studi inglesi circa i benefici del caffè??? No, assolutamente, quindi vediamo quali siano i giovamenti per l’organismo.

Antiossidanti

Secondo uno studio del 2005 della University of Scranton (USA) si è evidenziato che la caffeina contenuta nel caffè abbia un certo ruolo nel contrastare l’invecchiamento: gli antiossidanti contenuti in questa bevanda infatti sono assorbiti in maniera più veloce e migliore rispetto a quelli contenuti in altri alimenti come frutta e verdura.

Diminuzione dello stress

Una ricerca della Seoul National University ha dimostrato come l’aroma del caffè possa essere un vero toccasana per l’umore. Non solo la fragranza, ma anche i vari profumi che compongono la preziosa bevanda scura sono di aiuto nell’alleviare lo stress. E in effetti è fantastico questo!

Attenuazione sintomatologia del Morbo di Parkinson

Uno studio del dottor Ronald Postuma, stimato medico dell’Istituto per gli studi Neurologici di Montreal (Canada) del 2012 ha messo in evidenza che la caffeina e quindi il caffè possa aiuta a controllare i movimenti di chi soffre di questa malattia. Chiaramente è un aiuto, non una cura.

Aiuto al fegato “sotto spirito”

Se anche voi, come noi, avete letto per primo questo effetto forse sarete contenti che uno studio su 125 mila persone ha dimostrato che, bevendo almeno una tazza di caffè al giorno, si possa diminuire la probabilità di ammalarsi di cirrosi epatica. Questa, come sappiamo tutti bene è una patologia frequente in chi abusa di alcolici marci.

Diminuzione dei tentativi anticonservativi

Traduzione: avete minor voglia di suicidarvi. Infatti la Harvard School of Public Health ha scoperto che bere tra le due e le quattro tazze di caffè al giorno aiuta a ridurre del 50% il rischio di suicidio. In poche parole sarete impegnati a farvi la moka o a pulire la macchinetta al posto di lanciarvi fuori dalla finestra. E non è poco!

Diminuzione dei danni alla cute

Da una ricerca portata avanti dalla Brigham and Women’s Hospital and Harvard Medical School (un nome, una garanzia. Credo.) sembra che un campione di 112 mila persone abbia ridotto il rischio di tumore alla pelle. I benefici sono stati riscontrati in particolar modo sulle donne.

Miglioramento delle prestazioni fisiche

Non pensate di diventare Usain Bolt, ma probabilmente la caffeina contenuta nel caffè aiuta il vostro fisico a migliorare le proprie prestazioni. Uno studio infatti spiega come la caffeina possa apportare molti benefici soprattutto in coloro che praticano discipline di lunga durata, come maratona e ciclismo. Il caffè infatti aiuta a bruciare le riserve di grasso che sono fondamentali per il lavoro dei muscoli che devono sopportare carichi di stress elevati.

Diminuisce il rischio di Diabete di tipo 2

Secondo uno studio della American Chemical Society, il consumo di quattro tazze di caffè al giorno può ridurre il rischio di ammalarsi di diabete del 50% Sembra infatti che ogni tazza di caffè abbassi il rischio persino del 7%. E’ chiaro che il caffè non debba essere zuccherato e che questo studio non sia così preciso, ma lo abbiamo integrato comunque in questa classifica alla caffeina.

Diminuzione dei danni cerebrali

Lo studio dei ricercatori dell’University of South Florida e della University of Miami ha confermato che il caffè faccia a bene al cervello e possa aiutare a migliorare l’intelligenza, riducendo persino il rischio di Alzheimer.

Migliora l’umore

Infine sappiamo tutti che aiuta a migliorare l’umore. Chiunque di noi ha provato questa esperienza: evita di farvi sbranare la prima persona che vi rivolge la parola al mattino con un arrogantissimo “Buongiorno”. Lo dice uno studio del National Institute of Health che ha dimostrato come, chi beve 4 tazze di caffè al giorno possa raggiungere il 10% di probabilità in meno di essere depresso rispetto a chi non ne ha mai bevuto.

Ed ora, ci facciamo tutti un buon caffè per poi passare a LEGGERE QUI come raggiungere il bar svizzero in cui OLTRE AL CAFFE’ VI PRATICHINO SESSO ORALE : se il buongiorno si vede dal pompi…dal mattino…

 

caffè buoni motivi per berlo suicidio beneficio

Comments

comments

Articoli correlati