La birra superalcolica che è stata dichiarata illegale in 12 diversi stati

Commenti Memorabili CM

La birra superalcolica che è stata dichiarata illegale in 12 diversi stati

| 25/03/2020
La birra superalcolica che è stata dichiarata illegale in 12 diversi stati

Illegale come poche altre

  • C’è una birra che viene prodotta negli Stati Uniti e che è illegale per i suoi ingredienti e soprattutto per il grado alcolico
  • Il prodotto viene lanciato sul mercato ogni due anni e chi l’ha assaggiato non ha fornito molti dettagli sul sapore
  • La gradazione alcolica non aiuta certo a renderla appetibile a molti mercati e si rischia seriamente una denuncia

Un prezzo proibitivo e la fedina penale sporca assicurata: sono queste le due caratteristiche principali di una birra lanciata non molto tempo fa da un’azienda americana, la Samuel Adams, un prodotto che è illegale in ben dodici stati a stelle e strisce e che sfiora i 200 dollari a bottiglia. Perché proporre una bevanda del genere? Il classico fascino esercitato dal proibito?

Il brand di cui stiamo parlando fa parte di una compagnia ancora più grande, la Boston Beer Company, e il nome del marchio è stato scelto in onore di un rivoluzionario americano molto noto. Non meno eloquente è il nome della birra. Si chiama “Utopias” e viene prodotta ogni due anni: il contenuto di alcol è sorprendente, ben il 28% per la precisione, ma com’è esattamente il sapore?

La birra forte e illegale

Fonte: Yahoo

Le testimonianze dei clienti

Chi l’ha provata non si è fatto sfuggire molti dettagli, soltanto qualche elemento in comune con i cognac più invecchiati, le bottiglie di Porto e lo Sherry a base di frutta scura. Non mancano le note dolci e i malti più morbidi in assoluto. I gradi alcolici la rendono illegale in molte zone degli Stati Uniti. Per dovere di cronaca, Utopias non può essere venduta e prodotta in Alabama, Arkansas, Georgia, Idaho, Mississippi, Montana, New Hampshire, Carolina del Nord, Carolina del Sud, Tennessee, Vermont e Washington.

La notorietà è molto alta proprio per questo fatto di essere illegale: la birra in questione viene prodotta, invecchia e miscelata sfruttando un processo lavorativo che consiste in moltissime fasi, quindi il tempo da impiegare non è il problema principale del birrificio (Leggi anche Azienda di distillati chiarisce: “La nostra vodka non previene il coronavirus”) . Di sicuro l’esperienza da consumatori è unica nel suo genere e anche la bottiglia contribuisce a rendere tutto affascinante, visto che è la riproduzione in miniatura dei giganteschi contenitori di rame di queste fabbriche.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend