Com’era essere un boia nel Medioevo?

Commenti Memorabili CM

Com’era essere un boia nel Medioevo?

| 01/12/2019
Com’era essere un boia nel Medioevo?

Di certo fare il boia non era un lavoro molto ambito. Pare infatti che non fosse una scelta, ma un lavoro che veniva affibbiato. Stando alle ricostruzioni storiche, in alcuni casi erano i macellai ad essere chiamati a questo compito, ma secondo altre testimonianze anche i condannati stessi potevano essere obbligati a portare a termine le esecuzioni, sotto la minaccia della pena capitale.

Molto spesso però, quella del boia era una professione che si tramandava di padre in figlio. Non faceva eccezione Schmidt, figlio di un boia destinato a seguire le orme del padre. Nemmeno suo padre aveva però scelto quella sanguinolenta carriera; secondo quanto raccontato dal figlio era stato infatti scelto a caso da un principe, che lo aveva nominato boia reale.

boia

Fonte: Pixabay

La tradizione di trasmettere questo lavoro di padre in figlio, secondo gli storici si sarebbe tramandata per tutto il Medioevo, senza grandi differenze tra le diverse zone europee, al punto da far pensare a vere e proprie dinastie di boia.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend