Brevettati i droni che sostituiranno le api per impollinare i fiori

  • Share

Le api ideate dalla multinazionale americana Walmart saranno robot con telecamere e sensori in grado di risolvere il problema della moria degli insetti

Nell’aria c’è polline di te cantava uno sbarbato Umberto Tozzi nei mesi più caldi del 1983: a distanza di 35 anni neanche il polline è più quello di una volta, a causa del brusco calo delle popolazioni di api, ma la multinazionale americana Walmart sembra aver trovato una soluzione. Si tratta di droni, vere e proprie api-robot che andranno a impollinare le coltivazioni al posto degli insetti veri.

Non è la prima idea di questo tipo, ma la catena statunitense di negozi al dettaglio sta facendo sul serio e potrebbe avere un vantaggio da questo punto di vista. Le api robotizzate saranno dotate di sensori e telecamera in miniatura, in modo da individuare le coltivazioni giuste: Walmart sembra molto interessata al settore agricolo, in particolare al controllo della filiera alimentare.

Magari è un’ipotesi azzardata, ma l’ispirazione potrebbe essere arrivata da un episodio della serie televisiva “Black Mirror” in cui viene creato proprio un prototipo di insetto meccanico per colmare il numero eccessivo di morti di quelli reali.

api, droni, polline, Walmart

Comments

comments

Articoli correlati