L’azienda che sta cercando di organizzare il brindisi a distanza più grande del mondo

Commenti Memorabili CM

L’azienda che sta cercando di organizzare il brindisi a distanza più grande del mondo

| 26/04/2020
Fonte: Aforismi Mania

Un brindisi mai fatto prima

  • Un brindisi in grande stile e a distanza: un’azienda americana specializzata in birre ci crede davvero e fra pochi giorni potrebbe essere realtà
  • Il birrificio si trova nello stato dell’Ohio e ha in programma una diretta streaming per il prossimo 1° maggio
  • Si conoscono anche le regole di questo brindisi particolare e non rimane che attendere il giorno fatidico

I calici non saranno lieti come quelli del primo atto della Traviata di Verdi, ma si tratta pur sempre di un brindisi. Un birrificio americano ha pensato di far dimenticare per qualche momento questa emergenza sanitaria con una iniziativa singolare e destinata a entrare nel Guinness dei Primati. Il Jolly Scholar di Cleveland (Ohio) vuole infatti dar vita al brindisi virtuale più grande del mondo.

Ma come si fa a organizzare una cosa del genere? Non si deve uscire di casa e quindi le restrizioni possono essere rispettate senza problemi. L’evento è in programma per il prossimo 1° maggio, quando ormai in diversi paesi del mondo mancheranno poche ore alla fine del lockdwon. L’azienda ha invitato tutti a collegarsi alla propria pagina Facebook alle 19 (orario americano) del giorno in cui si festeggiano i lavoratori.

Una breve introduzione

In pratica ci sarà la diretta streaming di “The Beer Guy”, un celebre venditore di birra reso popolare dalle partite di baseball a Cleveland che darà il via a questo brindisi a distanza. Ci sarà anche una sua breve introduzione prima di alzare in aria i boccali e tracannarne l’intero contenuto. A questo punto sorge spontanea una domanda: cosa si dovrà bere di preciso?

Leggi ancheL’innovativa birra a base di sale marino e aragosta, il sapore è sorprendente

Non ci sono limitazioni da questo punto di vista: non sarà necessariamente un brindisi alcolico e il birrificio ha già spiegato che saranno ben accetti anche succhi di frutta, acqua e qualsiasi altra bevanda. Una volta completato il tutto, l’iniziativa sarà approfondita dagli esperti del sito web RecordSetter.com che poi dovranno pronunciarsi sulla certificazione ufficiale e il riconoscimento del record mondiale.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend