Corre più veloce di Bolt, grazie a due bufali come aiutanti

Commenti Memorabili CM

Corre più veloce di Bolt, grazie a due bufali come aiutanti

| 17/07/2020
Corre più veloce di Bolt, grazie a due bufali come aiutanti

C’è chi dice sia una bufala

  • Un ragazzo indiano sarebbe il nuovo Usain Bolt: il segreto della sua velocità sono due bufali
  • Srinivasa Godwa è un fantino e ha raggiunto il record in una gara di velocità per bufali
  • C’è chi sostiene che dovrebbe andare alle olimpiadi; il ministro dello sport si è attivato per un allenamento ufficiale a due zampe
  • Dubbi sul record: secondo i detrattori sarebbe da attribuire ai bufali
  • L’allenamento in pista e tempi deludenti, ma ci sarà una seconda possibilità
  • I bufali intanto continuano ad allenarsi per le loro gare di velocità

 

Si chiama Srinivasa Godwa, ha 28 anni e vive nel Karnataka, uno stato dell’India. Quello che ha reso famoso questo atleta è la sua velocità nella corsa, che gli avrebbe fatto addirittura battere i tempi di Usain Bolt. Il risultato non sarebbe però tutto farina del suo sacco, ma sarebbe stato ottenuto grazie ad allenatori davvero particolari: due bufali.

Che a questo punto a qualcuno la storia puzzi di bufala era scontato, ma non tanto per la specie dei due allenatori a quattro zampe, quanto per il tempo record che il ragazzo sostiene di aver raggiunto.

Riavvolgiamo il nastro: se come noi vi stavate immaginando due bufali in tuta da ginnastica con fischietto e cronometro che allenano il ragazzo su un tracciato di atletica, siete fuori pista.

Srinivasa infatti partecipa da anni come fantino ad una gara tradizionale di corta dei bufali, dove i due animali sono uniti tra loro e vengono spronati dal fantino che li affianca a piedi durante tutta la gara.

Specialità in competizione

In una di queste competizioni il ragazzo avrebbe percorso 142,5 metri in 13,62 secondi che riportati sui cento metri fanno 9,55 secondi (o meglio 9,56 secondo i nostri calcoli).

Mr Godwa avrebbe quindi virtualmente battuto il record di Bolt del 2009, che aveva impiegato 9 secondi e 58 per coprire la stessa distanza (senza bufali).

Trattandosi di una corsa con i bufali e non di una gara di atletica su pista i due tempi non potrebbero in teoria nemmeno essere confrontati, anche se c’è chi chiede a gran voce al comitato olimpico indiano di portare l’uomo alle olimpiadi.

Bufali da record

È intervenuto sulla questione anche il ministro dello sport che ha promesso di far partecipare il ventottenne ad un allenamento con gli allenatori che curano la nazionale olimpica. Presumibilmente l’invito non sarà però esteso ai bufali, almeno non per quanto riguarda l’allenamento ufficiale.

Tanto entusiasmo per il presunto nuovo record mondiale è però messo in discussione da molte persone che non credono alla genuinità del risultato. C’è anche chi ha fatto notare che seguendo questo ragionamento anche i due animali sarebbero quindi da record mondiale.

Leggi anche: Batte il record mondiale di Usain Bolt, atleta scopre di aver corso 15 metri in meno

Certamente il tempo fatto segnare dal ragazzo non è trascurabile, anche considerando il fatto che corre a piedi nudi e su un terreno piuttosto accidentato. Stando ai giornali indiani non è però la prima volta che si grida al nuovo Bolt, in quanto già in precedenza alcuni corridori avrebbero affermato di potere percorrere la stessa distanza in tempi inferiori rispetto a quelli da campione mondiale.

Tornando al nostro, per testare le sue capacità di corsa è stato organizzato un allenamento di prova, ma alla fine della corsa cronometrata i tempi mostrati sarebbero stati decisamente superiori rispetto a quelli fatti registrare in compagnia dei suoi fidati bufali.

Nonostante questo al ragazzo verrà data un’altra possibilità in seguito ad allenamenti mirati con istruttori a due zampe. Non ci sarebbero invece dubbi sulla velocità dei due bufali che un po’ come avviene con i cavalli da corsa, vengono allenati per tutto l’anno per partecipare a queste gare. Nessun commento è giunto infine da parte dei due allenatori involontari.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend