Cacciato di casa per un reggiseno in auto, ma era una mascherina da lavoro

Commenti Memorabili CM

Cacciato di casa per un reggiseno in auto, ma era una mascherina da lavoro

| 12/07/2018
Cacciato di casa per un reggiseno in auto, ma era una mascherina da lavoro

La figlia della coppia ha messo nei guai un uomo: la moglie ha pensato immediatamente al reggiseno dimenticato dall’amante

I bambini sono la bocca della verità: lo abbiamo sentito dire tantissime volte, anche se esistono delle eccezioni. Una di queste è la storia della bimba che ha rischiato di sfasciare una famiglia per colpa di un reggiseno. La vicenda è stata raccontata su Twitter dall’utente AngryManTV: il nome non promette nulla di buono, una persona che si definisce “arrabbiata” non ha forse un bel carattere, ma in questo caso l’ha presa bene. I protagonisti della storia sono questa bambina di appena 4 anni, suo padre (appunto l’utente Twitter) e la moglie.

La vita tranquilla e pacifica dei tre è stata messa in serio dubbio dalla confessione della piccola di casa, sicuramente curiosa e pronta a entrare nell’auto parcheggiata in garage per fantasticare con i suoi giochi. La mamma è abituata alle domande improvvise e “scomode”, in questo caso si è andati ben oltre. E’ bastata una semplice parola per rompere l’idillio: gli unici reggiseni di casa sono quelli della signora, allora perché ce n’era uno in macchina?

Mascherine scambiate per reggiseno

La situazione è decisamente sfuggita di mano.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend