Anche cani e gatti potranno aprire un conto corrente: succede in Italia

  • Share

La Banca di Piacenza ha pensato a questo strano strumento finanziario: i proprietari di cani e gatti potranno indicare il nome del quattrozampe tra gli intestatari

La battuta è scontata, impossibile non pensare a un cane quando si parla del fido bancario: Banca di Piacenza ha colto la palla al balzo, proponendo uno strumento finanziario che fa pensare a uno scherzo, ma che esiste davvero. Si tratta del primo conto corrente pensato per i proprietari di cani e gatti, ribattezzato per l’occasione “Amici Fedeli”.

L’istituto di credito emiliano ha pensato a un conto cointestato a un animale domestico e al suo padrone: non manca proprio nulla, dall’assicurazione per proteggersi da qualsiasi danno ai finanziamenti a tasso agevolato, senza dimenticare gli sconti nelle cliniche veterinarie.

Al costo di 6 euro al mese (da far pagare ovviamente al padrone) si avrà a disposizione anche l’home banking, oltre all’iscrizione gratuita a un’associazione di proprietari di animali domestici. Ma a chi è venuta in mente un’idea del genere? Gli animalisti più intransigenti stanno già gridando vittoria, ma non mancano, come spesso accade in queste situazioni, le perplessità.

 

Comments

comments

Articoli correlati