Attivista ospita in casa centinaia di cani randagi per proteggerli da un uragano

Commenti Memorabili CM

Attivista ospita in casa centinaia di cani randagi per proteggerli da un uragano

| 15/10/2020
Attivista ospita in casa centinaia di cani randagi per proteggerli da un uragano

Non sempre gli eroi indossano un mantello; a volte si circondano ci centinaia di ciotole per cani.

  • Un urgano stava per abbattersi sullo stato messicano di Quintana Roo, in Messico
  • Ricardo Pimentel, un attivista degli animali ha pensato di ospitare trecento cani e svariati altri amici nella sua abitazione
  • In un attimo la casa sia è riempita di randagi, qualche gallina ed anche un riccio
  • Gli animali sono rimasti al sicuro, mentre l’uragano si abbatteva sulla città di Leona Vicario
  • Elogiato come un eroe, Ricardo ha sfruttato la fama per chiedere aiuti da donare ai suoi amici a quattro zampe

 

In questa moderna parabola dell’Arca di Noè, troviamo un uomo messicano elogiato come un vero eroe locale dopo aver dato rifugio ad oltre 300 cani randagi – e qualche altro simpatico animale – all’interno della sua abitazione. Il motivo? Proteggerli da un imminente uragano. Lo scorso 7 ottobre, alle 5 e 30 di mattina, l’uragano Delta si è abbattuto sulle coste del Messico. Ma qualcuno non si è fatto trovare impreparato.

Ore prima della catastrofe, l’attivista per i diritti degli animali Ricardo Pimentel si stava assicurando che il rifugio da lui fondato, Tierra de Animales, fosse sufficientemente corazzato da sostenere un uragano. Ma questo evidentemente non bastava per il cuore grande di Ricardo. Ha così deciso di metter su una bella carovana e scortare tutti a casa sua. In pochi minuti oltre trecento cani randagi, diversi gatti, qualche gallina ed un riccio si son ritrovati stretti stretti nel caldo abbraccio di una casa asciutta.

Oltre 300 cani, gatti, galline e un riccio al sicuro in una casa.

Una notte lontani dalle intemperie che da lì a poco si sarebbero abbattute sulla città di Leona Vicario, nello stato messicano di Quintana Roo. “Se potessi, farei spazio a più di trecento cani, un carico di gatti, alcuni pulcini, un riccio, alcuni coniglietti e chissà quanti altri animali in casa mia”, ha affermato Ricardo sulla sua pagina Facebook. “Non essere un codardo: ripara almeno un cane randagio o un gatto del tuo isolato finché non passa l’uragano”, ha intimato ai suoi concittadini.

Leggi anche: Outlaw è l’eroe mascherato che distribuisce beni di prima necessità: carta igienica, sanitizzante e… erba

Fortunatamente, l’uragano Delta come è giunto se ne è andato, lasciando gli animali protetti e ben asciutti. Ma le foto dell’uomo hanno presto fatto il giro del web, attirando lodi ed elogi da ogni parte del mondo. Ricardo ovviamente non è rimasto con le mani in mano; ha colto al volo questa fama inaspettata per chiedere aiuti agli amanti degli animali. Cibo, coperte e donazioni affinché i nostri amici a quattro zampe, anche quelli momentaneamente privi di una casa accogliente, possano continuare a vivere sani e forti.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend