Simpatici cappelli e copri orecchie per mucche e vitelli, la soluzione contro il “congelamento”

Commenti Memorabili CM

Simpatici cappelli e copri orecchie per mucche e vitelli, la soluzione contro il “congelamento”

| 02/04/2021
Simpatici cappelli e copri orecchie per mucche e vitelli, la soluzione contro il “congelamento”

Gli agricoltori si prendono cura dei loro vitelli, vestendoli con caldi e memorabili cappelli in lana

  • Alcuni agricoltori si prendono molta cura del loro bestiame
  • Per questo hanno studiato una soluzione contro il freddo
  • Hanno creato dei copri orecchie per mucche e vitelli
  • Le coperture servono a scongiurare il rischio di congelamento per gli animali
  • Inoltre, donano loro un aspetto adorabile

 

L’ultima tendenza del web sono questi caldi copri orecchie e questi buffi cappelli per mucche e vitelli. Ricordi i tempi della scuola? Quando eri piccolo e venivi costretto da tua madre ad indossare quel terribile cappello di lana con le orecchie lunghe? O ancora quando a Natale sotto l’albero sapevi già cosa contenesse il regalo di tua nonna: il suo classico cappello di lana lavorato ai ferri. E subito iniziavi a pensare alla centomila scuse da inventare per non indossarlo. Ebbene si, questo accade anche agli animali, più nello specifico a queste mucche e vitelli tanto amati dagli agricoltori.

I vitelli più giovani sono molto sensibili al freddo, ecco perché questi agricoltori li “vestono” con indumenti e cappellini tanto caldi quanto memorabili.

L’utente Twitter @ThisFarmingMan_ ha condiviso una foto di un vitello particolarmente carino che sfoggia un paraorecchie rosa. L’immagine (foto di copertina) ha ottenuto oltre 170.000 “Mi piace” e da allora è nata una vera e propria “moda delle mucche”.

L’importanza di proteggere le orecchie dei vitelli dal freddo con i cappelli in lana

È estremamente importante proteggere i vitelli dal freddo in quanto possono rischiare il congelamento di diverse parti del corpo, causando un “danno ai tessuti”, ha scritto il Dr. W. Dee Whittier in un articolo dal titolo Calves and the Cold: le estremità sono le parti più a rischio, ha aggiunto.

Leggi anche: “Buddy: il vitellino orfano che crede di essere un cane dopo essere stato cresciuto da un pastore tedesco”

Il dottor Whittier consiglia di fare molta attenzione anche ai vitelli appena nati. “I vitelli non sono completamente in grado di mantenere la temperatura nelle prime ore di vita. Appena nati hanno un sistema circolatorio che è meno in grado di rispondere ai cambiamenti del freddo rispetto agli animali più maturi”.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend