Il Caso Allemandi, la Calciopoli del 1927 che sconvolse l’Italia

Commenti Memorabili CM

Il Caso Allemandi, la Calciopoli del 1927 che sconvolse l’Italia

| 19/10/2018
Il Caso Allemandi, la Calciopoli del 1927 che sconvolse l’Italia

Quasi un secolo fa ci fu uno scandalo calcistico molto simile a quello del 2006: è passato alla storia come Caso Allemandi

Il 2006 è stato un anno magico per il calcio italiano grazie alla vittoria della nazionale ai Mondiali, ma dodici anni fa scoppiò anche lo scandalo Calciopoli. Prima di Moggi, Giraudo, della clamorosa retrocessione in serie B della Juventus e della penalizzazioni in classifica ci fu una vicenda simile moltissimi anni fa. Il calcio nel 1927 era ancora agli albori, però il Caso Allemandi fu altrettanto grave.

Ha preso questo nome da un calciatore (curiosamente ingaggiato due anni prima proprio dalla Juventus), Luigi Allemandi. Per gli storici di questo sport si tratta del primo vero scandalo calcistico italiano, anche se la scarsità di documenti e il secolo che è quasi trascorso lo hanno quasi cancellato dalla memoria. Per ricostruire i fatti bisogna esaminare l’andamento della stagione 1926-1927. In quel periodo non si chiamava Serie A bensì Divisione Nazionale e prevedeva delle qualificazioni pre-campionato e due gironi composti da dieci squadre. Il Torino vinse grazie a un 2-1 sulla Juventus, ma sul titolo granata venne gettata un’ombra minacciosa.

Caso Allemandi e Torino

Che cosa era successo?

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend