Realizzato un chip di sterco di vacca per ridurre le radiazioni dello smartphone

Commenti Memorabili CM

Realizzato un chip di sterco di vacca per ridurre le radiazioni dello smartphone

| 17/10/2020
Realizzato un chip di sterco di vacca per ridurre le radiazioni dello smartphone

Un chip a base di sterco di vacca contro le radiazioni

  • Un’azienda indiana ha lanciato un nuovo chip in grado di proteggere dalle radiazioni
  • Il chip è a base di sterco di vacca
  • Il presidente della National Cow Commission ha presentato il prodotto in una conferenza stampa a Nuova Delhi
  • “Abbiamo osservato che se si mette questo chip nel cellulare, si riducono notevolmente le radiazioni”, ha detto
  • Il presidente non ha fornito ulteriori dettagli sulla ricerca alla base della scoperta

 

Un’agenzia governativa indiana specializzata nella progettazione di saponi e di vari prodotti a base di urina e letame di mucca sostiene di aver sviluppato un chip di sterco di vacca che protegge dalle radiazioni degli smartphone. Il presidente della National Cow Commission ha assicurato in una conferenza stampa a Nuova Delhi che il “chip” deve essere semplicemente posizionato all’interno del guscio protettivo o della custodia del dispositivo.

“Abbiamo osservato che se si mette questo chip nel cellulare, si riducono notevolmente le radiazioni”, ha detto Vallabhbhai Kathiria, indicando un sottile chip giallo delle dimensioni di una carta SIM. Lo sterco di vacca è anti-radiazioni, protegge tutto. Con questo, la vostra casa sarà libera dalle radiazioni. Tutto questo è stato provato dalla scienza”. Kathiria non ha fornito ulteriori dettagli sulla ricerca alla base della scoperta.

I benefici del letame

Il “chip”, chiamato Gausatva Kavach, è prodotto dalla Shrijee Gaushala di Rajkot, con sede a Shrijee Gaushala. Fondata nel 2019, la RKA mira alla conservazione, alla protezione e allo sviluppo delle mucche e della loro progenie. L’Aayog, che fa capo al Ministero della pesca, della zootecnia e della pastorizia, ha avviato una campagna nazionale per incoraggiare l’uso di prodotti a base di sterco di mucca durante i festival.

Leggi anche: Il vombato e gli escrementi quadrati: la ricerca che ha scoperto come ci riesce

Sebbene non vi siano prove scientifiche dei benefici dell’urina e dello sterco di mucca, i membri del Bharatiya Janata Party (BJP) di Narendra Modi sostengono da tempo le loro virtù terapeutiche, anche per il trattamento del Coronavirus. Le mucche sono considerate un animale sacro dalla maggioranza indù nel paese e il consumo di carne bovina è vietato in molti stati.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend