L’artista che ha disegnato il proprio autoritratto sotto l’effetto di diverse droghe

  • Share

Bryan Lewis Saunders è un artista con un rapporto alquanto strano con le droghe, per questo ha deciso di portare avanti un esperimento singolare: prenderne una diversa ogni giorno e, una volta sotto l’effetto della sostanza in questione, provare a disegnare un autoritratto.

Bryan Lewis Saunders è un artista americano noto per tutta una serie di opere provocatorie e d’avanguardia, in vari settori (video art, performance art, poesia). Dopo aver trovato una sua gallery su un sito americano, ci ha incuriosito molto il suo più ampio esperimento artistico, quello di farsi un autoritratto al giorno (cosa che porta avanti dal 1995, realizzate più di 8000 opere finora) sotto l’effetto delle più disparate sostanze stupefacenti, droghe sintetiche, alcool, farmaci psichiatrici e molto altro. La gallery che vi stiamo per presentare mostra appunto una parte di questo esperimento, in particolare quella “ambientata” nel 2001.

I disegni che ha fatto sono davvero molto esplicativi e spiegano, grosso modo, cosa succede nella nostra mente quando siamo sotto effetto di farmaci e droghe varie. Nonostante Bryan stia disegnando sempre la stessa persona, ovvero sé stesso, la sua immagine cambia di volta in volta e nasconde significati intensi, drammatici e anche, da molti punti di vista, spaventosi. Non sappiamo come il suo corpo possa aver risposto a tutto ciò ma il risultato delle sue opere ha davvero dell’incredibile.

Ecco elencati alcuni suoi disegni, autoritratti a cui proviamo a dare una spiegazione:

Nicotina

La sua immagine appare felice ma confusa. Ciò che più inquieta nell’autoritratto è la persona che Bryan ha disegnato dietro la sua faccia. Che cos’è? Chi è? Il suo alter ego? La sua mente? Un fantasma? E questa la visione che è stata provocata dalla nicotina.

Questo ovviamente è solo il primo dei numerosi autoritratti dell’artista, raccolti in questo articolo per farvi comprendere quanto l’area cerebrale creativa del cervello sia suscettibile all’effetto di varie sostanze…continua per scoprire, ad esempio, come diamine disegneresti se fossi sotto l’effetto di oppiacei!

Comments

comments

Articoli correlati