Uomo colpito da una freccia: salvo grazie all’iPhone

Commenti Memorabili CM

Uomo colpito da una freccia: salvo grazie all’iPhone

| 14/03/2019
Uomo colpito da una freccia: salvo grazie all’iPhone

Australia. Un uomo è stato aggredito da un conoscente armato di arco, ma grazie al suo iPhone è riuscito a bloccare la freccia a lui destinata.

Un uomo è stato aggredito nel suo vialetto da un conoscente armato di arco e freccia nella città di Nimbin nel Nuovo Galles del Sud, in Australia. La vittima di 43 anni ha sollevato il suo iPhone per fotografare il suo aggressore quando una freccia lo ha colpito, penetrando lo smartphone. La polizia locale  ha confermato in una dichiarazione che il 43enne ha subito solo una piccola lacerazione sul mento grazie al suo iPhone che ha agito come uno scudo improvvisato.

“Si presume che l’uomo abbia scagliato la freccia contro il residente, la quale ha attraversato il cellulare dell’uomo, causandogli una ferita al mento. Ha lasciato una piccola lacerazione che non ha richiesto cure mediche”, ha detto la polizia in un post pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale del distretto, assieme a due immagini dell’iPhone danneggiato.

Colpito da una freccia si salva grazie all iPhone

La punta della freccia ha fatto saltare la protezione dello schermo fuori dal display nel punto in cui si è arrestata improvvisamente. La polizia è arrivata prima che l’aggressore potesse colpire di nuovo.  L’uomo armato, 39 anni, è stato arrestato sulla scena e portato alla stazione di polizia di Nimbin, con l’accusa di essere armato con l’intenzione di commettere un reato perseguibile, aggressione e danno doloso.

Colpito da una freccia è salvo grazie all iPhone

La struttura in alluminio dell’iPhone è nota per i suoi “atti eroici“. Nel 2015, un uomo venne ferito durante una rapina a mano armata nello Stato di Fresno, ma il suo iPhone riuscì a fermare il proiettile. Nel 2016, un soldato turco venne colpito durante uno scontro a fuoco con i terroristi e – anche in questo caso – il proiettile venne fermato dal suo iPhone 6. Infine, nel 2017, un MacBook Pro nello zaino di un uomo della Florida riuscì a fermare un proiettile vagante.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend