La città di Columbus potrebbe cambiare nome in Flavortown in onore di uno chef

Commenti Memorabili CM

La città di Columbus potrebbe cambiare nome in Flavortown in onore di uno chef

| 23/06/2020
La città di Columbus potrebbe cambiare nome in Flavortown in onore di uno chef

Columbus ha i minuti contati

  • Niente più Colombo e spazio allo chef di casa: Columbus, località dell’Ohio, potrebbe avere una nuova e buffa denominazione
  • Il nome attuale ricorda troppo Cristoforo Colombo, personaggio tra i più odiati dopo le manifestazioni americane contro il razzismo
  • La petizione è stata lanciata su Change.org e le firme sono già numerose: il futuro della località è quanto mai incerto

Non è affatto un bel periodo per Cristoforo Colombo. Dopo le proteste contro le statue dello scopritore dell’America in seguito alle manifestazioni anti-razzismo, ora c’è una petizione a dir poco bizzarra che riguarda una città legata al navigatore genovese. Stiamo parlando di Columbus, nello stato americano dell’Ohio, destinata (forse) a cambiare il proprio nome.

Su Change.org, infatti, è stata lanciata una raccolta firme per la modifica e la nuova denominazione è buffa come poche altre. Molti cittadini vorrebbero ribattezzarla “Flavortown”, cioè letteralmente “Città del sapore”. Il motivo è presto detto: Columbus potrebbe onorare in questo modo Guy Fieri, chef e appassionato di cibo che è famoso per un programma televisivo itinerante in cui prova i cibi da fast-food più golosi e grassi (in Italia la trasmissione è nota come “A tavola con Guy”).

I vip della città

Fieri è proprio originario di Columbus e per tanta gente sarebbe l’alternativa migliore, anche se a dire il vero i vip legati a questa città sono anche altri. La petizione apparsa sul web è molto chiara. Bisogna dare il giusto peso all’eredità culturale della località statunitense e ormai la figura di Colombo deve essere accantonata. Ma come sta andando di preciso questa petizione?

Leggi ancheGli anni peggiori per vivere in questo e altri paesi del mondo

Nel momento in cui viene scritto questo articolo, sono oltre 43mila le firme e l’obiettivo dichiarato è quello di arrivare almeno a 50mila (gli abitanti di Columbus sono circa 900mila e occorre fare di meglio). Il nome Flavortown sembra quasi quello di una città fittizia di un cartone animato, però quando gli americani si mettono in testa qualcosa, è complicato farli tornare indietro.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend