Diventare comproprietari di un ristorante mangiando un burrito da 13 kg: l’iniziativa del locale

Commenti Memorabili CM

Diventare comproprietari di un ristorante mangiando un burrito da 13 kg: l’iniziativa del locale

| 01/07/2020
Diventare comproprietari di un ristorante mangiando un burrito da 13 kg: l’iniziativa del locale

Burrito gigantesco e piccola proprietà

  • Un burrito in versione gigantesca e quasi 3mila calorie da ingurgitare: la singolare proposta di un locale che si trova a New York
  • Il ristorante in questione è specializzato in cucina messicana e ha lanciato una sfida che sembra quasi impossibile
  • Gli esperti della ristorazione sono convinti dell’impossibilità di questa challenge, adatta agli stomaci più resistenti
  • Un normale burrito ha un peso di 100 grammi, mentre quello del ristorante in questione è tredici volte più grande
  • Si può partecipare anche con un gruppo di amici, ma in questo caso il premio finale consiste in una serie di gadget

Quasi 3mila calorie in più nel corpo, ma anche un ristorante da gestire insieme a un perfetto sconosciuto. Una singolare promozione è quella ideata da “Dom Chingon”, locale di New York specializzato in cucina messicana che vuole dare la giusta importanza a uno dei piatti principali del menù. Stiamo parlando del burrito, pietanza servita da queste parti in versione maxi.

Il piatto in questione viene infatti servito nel formato da 13 chili, una vera e propria bestia da domare con tanto di premio finale. Nel caso la tortilla finisca nello stomaco del cliente, quest’ultimo può diventare comproprietario del locale. L’idea è quella di premiare la persona con una quota pari al 10% della proprietà, oltre all’allettante possibilità di mangiare gratis per sempre.

Burrito da comproprietà

Fonte: Pinterest

Ingredienti del piatto

Ma chi ha un organismo tanto resistente da sopportare un livello di colesterolo esagerato? La descrizione della tortilla è presto detta. Il diametro è di quasi un metro, senza dimenticare il ripieno: pollo, carne, chorizo, formaggio, fagioli e salse non meglio precisate rendono complicata la sfida. Come se non bastasse, il burrito gigantesco viene servito con un peperoncino piccante come pochi altri.

Leggi ancheSenatrice messicana rimane in topless durante una diretta su Zoom

Le perplessità sulla challenge non mancano. Gli esperti della ristorazione e soprattutto delle abbuffate esagerate sono convinti dell’impossibilità del pasto. Questo vuol dire che il burrito è destinato a rimanere quasi integro e che non ci sarà alcun comproprietario del locale. La sfida può essere accettata anche da più amici insieme, ma in questo caso il premio consiste in simpatici gadget, senza opportunità imprenditoriali nel settore.

Tutto questo solo perchè non abbiamo ancora partecipato noi di CM. Ovviamente!

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend