Consegna un pacco in commissariato e lo beccano con la droga

Commenti Memorabili CM

Consegna un pacco in commissariato e lo beccano con la droga

| 05/08/2020
Consegna un pacco in commissariato e lo beccano con la droga

Questione di fiuto.

  • A Milano un corriere ha consegnato un pacco in commissariato
  • Gli agenti hanno notato un odore sospetto e l’hanno perquisito
  • L’uomo si è giustificato dicendo di aver fumato in macchina
  • Nell’auto aveva hashish e cocaina. C’era il reso gratuito?
  • Adesso è toccato a lui essere “spedito” in carcere

 

Il postino suona sempre due volte. Ma ai carabinieri è bastato un solo incontro per scoprire che questo corriere aveva con sé della merce piuttosto sospetta.
Accade a Milano: un uomo, di professione corriere, si era recato in commissariato per effettuare una normale consegna. Il 45enne non è, però, passato inosservato agli occhi (e alle narici) degli agenti, che si sono subito resi conto di un odore inconfondibile. E non era certo sudore.

Ci vuole naso

Così hanno deciso di andare a fondo in questa faccenda: quando hanno perquisito l’abitacolo della sua auto, i poliziotti hanno scoperto molto di più che semplici pacchi. Oltre a emanare strani “profumi”, l’auto conteneva un bottino non indifferente: una borsetta con ben sette dosi di cocaina e una dose di hashish.

Il corriere ha tentato di giustificarsi dicendo di aver fumato uno spinello prima di scendere dall’auto, ma a quel punto la questione era già andata ben oltre. Gli agenti hanno disposto la perquisizione all’interno dell’abitazione dell’uomo e… indovinate un po’? C’era “del marcio” anche lì.

Non era tagliato per lo spaccio

Nell’appartamento, infatti, sono stati trovati trentaquattro grammi di cocaina, tre etti di magnesio, sostanza spesso utilizzata per “tagliare” la cocaina. Morale: il corriere è stato messo in manette per spaccio, e gli è toccato anche sottoporsi agli esami per verificare se avesse guidato o meno sotto effetto di droga.

Leggi anche: Milano: ordina un paio di jeans, ma riceve 1,5kg di droga [+COMMENTI]

Insomma, una consegna così “celere” (o dovremmo dire accelerata) non si era mai vista, e il colpo di scena è stato davvero stupefacente.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend