Cosa succede al corpo quando smettiamo di fumare? Risponde la scienza

Commenti Memorabili CM

Cosa succede al corpo quando smettiamo di fumare? Risponde la scienza

| 29/10/2022
Fonte: Pixabay

Smettere di fumare: i benefici iniziano appena 20 minuti dopo l’ultima sigaretta

  • Ci sono numerose ragioni che spiegano perché questo è il miglior momento per smettere di fumare
  • I benefici iniziano subito dopo aver spento l’ultima sigaretta
  • Il battito cardiaco rallenta e la pressione sanguigna si abbassa
  • Dire addio alle sigarette ci rende più belli e più giovani
  • Abbandonare questo vizio ha effetti positivi persino nell’intimità

 

Vi siete mai chiesti cosa accade al nostro organismo dopo aver smesso di fumare? Gli studi hanno messo in luce tutti i benefici derivanti dall’abbandono di questo vizio. L’aspetto più sorprendente? Gli effetti positivi iniziano a verificarsi appena 20 minuti dopo aver spento l’ultima sigaretta. In primo luogo, il battito del cuore comincia a rallentare. La nicotina, infatti, aumenta la frequenza cardiaca e provoca il rilascio di adrenalina.

Di conseguenza, anche la pressione sanguigna diminuisce, scendendo a un livello più stabile e meno pericoloso. Dopo appena 8 ore trascorse senza fumare, i livelli di ossigeno nel sangue inizieranno ad aumentare. Il tabacco contiene carbonio, che una volta bruciato si trasforma in un gas velenoso, noto come monossido di carbonio. Quest’ultimo tende a prendere il posto dell’ossigeno nel sangue, compromettendo il funzionamento dei polmoni e aggravando lo sforzo cardiaco. Senza contare, poi, che questo processo impedisce a cellule e tessuti di assumere l’ossigeno di cui necessitano, aumentando il rischio di malattie cardiovascolari e ictus.

Gli effetti positivi sulla salute a lungo termine

Cosa succede al nostro corpo 48 ore dopo aver smesso di fumare? Incredibile ma vero, il senso del gusto e dell’olfatto miglioreranno. Il fumo, infatti, può danneggiare i nervi olfattivi del naso, che ci permettono di percepire sapori e odori. Trascorse 72 ore dall’ultima sigaretta, anche la respirazione inizierà a migliorare notevolmente.

Infatti, l’assenza di fumo nei bronchi – che può esercitare un’azione irritante e dannosa – farà sì che l’apparato respiratorio si rilassi e recuperi efficienza e funzionalità. I benefici derivanti dall’abbandonare questo vizio riguardano anche l’aspetto fisico. Infatti, smettere di fumare determina un sensibile ringiovanimento della pelle, che assume un colorito e delle sembianze più salutari.

Leggi anche: Donne in sovrappeso? Colpa dei nonni che hanno iniziato a fumare troppo giovani

Una volta detto addio alle sigarette, anche l’alitosi sarà solo un brutto ricordo. Perché i denti, però, tornino ad assumere un colorito quasi normale ci vorrà un po’ più di tempo. Infine, smettere di fumare migliora anche le nostre prestazioni sotto le lenzuola: nel caso degli uomini, infatti, incrementa la capacità erettile; le donne, invece, recuperano le normali capacità di raggiungere il climax.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend