Best Of “Cose Nel Retto”: gli oggetti più strani trovati nel retto dei pazienti

Commenti Memorabili CM

Best Of “Cose Nel Retto”: gli oggetti più strani trovati nel retto dei pazienti

| 23/08/2018
Best Of “Cose Nel Retto”: gli oggetti più strani trovati nel retto dei pazienti

Generalmente chi si reca al pronto soccorso con una bottiglia incastrata nell’ano sente una certa vergogna o timore nel rivolgersi ad un medico. La situazione peggiora, poi, se si tenta di rimuovere il corpo estraneo autonomamente, finendo magari per ferirsi o per peggiorare la situazione. Ma se c’è chi si vergogna per via della dinamica dell’incidente, c’è anche chi si reca in ospedale con la coscienza pulita ma una bottiglia di vetro nel retto. È il caso di un agricoltore di 72 anni che ha denunciato una penetrazione anale del tutto accidentale mentre stava defecando all’aperto. A quanto pare il ramo su cui era poggiato si è spezzato e il poveraccio è caduto a peso morto sull’oggetto di vetro vuoto che era profondamente radicato nel terreno.

oggetti trovati nel retto

La situazione non era delle migliori in quanto l’uomo pesava oltre cento chili ed il collo della bottiglia si era spezzato. All’avvocato della Georgia, invece, che affermò di essere scivolato sul suo cellulare mentre faceva la doccia e che questo era stato inglobato dal suo retto, non ha creduto nessuno. A quanto pare il telefono ha anche squillato tre volte durante l’operazione per estrarlo.
Ed un medico spesso deve recarsi dove nessun altro uomo è mai giunto prima, talvolta anche per recuperare animali vivi.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend