Fa cremare il suo gatto: dopo 22 giorni il micio torna a casa

Commenti Memorabili CM

Fa cremare il suo gatto: dopo 22 giorni il micio torna a casa

| 20/06/2021
Fonte: Facebook

Una famiglia è rimasta scioccata quando il loro gatto domestico è tornato miracolosamente a casa dopo averlo fatto cremare

  • Rachel Fitzsimons e la sua famiglia sono rimasti devastati quando il loro gatto di 16 anni, Frankie, non è tornato a casa
  • Dopo giorni di ricerche hanno trovato un gatto morto in autostrada
  • La donna ha deciso di far cremare il gatto per consentire alla famiglia di elaborare il lutto
  • Tuttavia, 22 giorni dopo la sua scomparsa, Frankie ha fatto ritorno a casa
  • Magro, sporco, ma in buone condizioni di salute

 

Fanno cremare il gatto, ma qualche settimana dopo torna miracolosamente a casa. No, non è la trama di Pet Sematary, ma una storia vera. Rachel Fitzsimons, una donna britannica di 40 anni, e la sua famiglia sono rimasti devastati quando il loro gatto di 16 anni, Frankie, non è tornato a casa il 19 maggio.

Rachel ha cercato per giorni Frankie con suo marito, John, e i loro figli, Thea, 10, e Remy, 7, ma alla fine hanno individuato un gatto morto sulla corsia dell’autostrada. La mamma ha quindi deciso di cremare il gatto per aiutare i suoi figli a elaborare il lutto“Remy di solito dormiva con Frankie ogni notte, quindi era sconvolto quando è scomparso. Piangeva e piangeva”, ricorda Rachel. “Quando abbiamo ricevuto le ceneri, Remy le ha messe vicino al suo letto. Siamo stati tutti in lacrime per giorni”.

Il ritorno dall’aldilà

Quello che la famiglia non si aspettava era che Frankie tornasse a casa, sano e salvo, 22 giorni dopo la sua scomparsa! “Mio marito ha sentito un miagolio fuori, poi l’ho sentito urlare. Siamo corsi tutti fuori e c’era Frankie!”, ha raccontato Rachel. “Remy è scoppiato in lacrime e ha cominciato a chiedere: ‘È reale?’ È stato un momento incredibile”.

Leggi anche: Perché i gatti corrono dopo aver fatto la cacca? La risposta degli esperti

Ma com’è possibile? Semplice, il povero micio rimasto ucciso in autostrada non era Frankie“Non abbiamo potuto identificarlo perché era stato decapitato. Viviamo molto vicino all’autostrada, quindi sembrava probabile che fosse il nostro gatto”, ha raccontato Rachel al Daily Mail. Magro e sporco, Frankie è stato controllato da un veterinario ed è in buone condizioni di salute.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend