La macabra cripta che contiene la più alta quantità di resti umani del Paese

Commenti Memorabili CM

La macabra cripta che contiene la più alta quantità di resti umani del Paese

| 30/09/2022
Fonte: Facebook

La chiesa di St Leonard a Hythe ha circa 4.000 resti umani al suo interno

  • La chiesa di St Leonard a Hythe, nel Kent, è molto nota
  • Ospita infatti un’inquietante cripta sotto il pavimento
  • Al suo interno sono contenuti i resti di circa 4.000 uomini, donne e bambini
  • Le loro identità sono sconosciute tranne che per quella di un sacerdote assassinato
  • Le ipotesi su chi siano sono molteplici, ma molto probabilmente sono semplicemente i resti degli abitanti di Hythe accumulati nel corso degli anni

 

Un’inquietante cripta si trova sotto il pavimento della chiesa di St Leonard a Hythe, nel Kent, e ospita la più grande collezione di resti umani della Gran Bretagna. Le ossa contenute nella tomba sotterranea comprendono i resti di circa 4.000 uomini, donne e bambini, le cui identità sono tutte sconosciute tranne una: quella di un sacerdote assassinato circa otto secoli fa. Le ossa hanno portato persone e denaro alla chiesa di San Leonardo fin dal Medioevo, quando i pellegrini iniziarono a visitare il santuario dell’arcivescovo Becket dopo il suo assassinio, avvenuto intorno al 1200.

La chiesa di San Leonardo iniziò a chiedere una donazione in cambio della visita al suo santuario e cominciò presto ad arricchirsi. Questa attività è proseguita negli anni e ancora oggi i visitatori sono invitati a fare una piccola donazione in cambio della visione della collezione di resti. Nessuno lo sa con certezza, ma alcuni sostengono che gli altri cadaveri siano vittime della peste nera, mentre altri credono che siano ossa di soldati. I vittoriani diffusero il mito che si trattasse di razziatori vichinghi uccisi in battaglia o annegati in mare.

Più probabilmente si tratta di abitanti di Hythe

Tuttavia, la spiegazione più probabile è che le ossa si siano accumulate in seguito all’espansione della chiesa come luogo di sepoltura e che le ossa sono state semplicemente scavate e conservate qui. Si pensa dunque che siano abitanti di Hythe morti per un lungo periodo e sepolti nel cimitero della chiesa e che i primi resti furono dissotterrati nel XIII secolo, quando la chiesa fu ampliata. Non sono state determinate prove precise sulla data di morte delle persone, ma le stime vanno dal XII al XV secolo.

Leggi anche: Trovata in Germania una donna mummificata da 5.000 anni: risale al Neolitico

Nel luglio 2018 i ladri si sono introdotti nella chiesa usando delle tronchesi e hanno rubato 21 teschi dalla collezione. Purtroppo i colpevoli non sono mai stati trovati, ma da allora la chiesa ha rafforzato la sicurezza, in particolare dell’Ossario. Al momento del furto, il reverendo Andrew Sweeney disse che il crimine aveva “disturbato” l’intera comunità.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend