Date un nome a questo gallo, e scatta “l’ovazione”.

gladiatore luca ward massimo decimo meridio
  • Share

gladiatore luca ward massimo decimo meridio

Tratto da “Il Galliatore”, questa creatura incredibile ha sfidato le regole della genetica per diventare il lottatore più forte del pollaio. Con la sua collaborazione, abbiamo preparato una succulenta frittata di uova e commenti.

Quando Amadori impone delle regole troppo ferree nei suoi allevamenti, la situazione spesso inizia a scaldarsi in maniera incontrollabile. E non per via dei forni da cottura. Amadori, volente o nolente, ha creato i presupposti perfetti per una rivolta interna, volta a destabilizzare l’intera gerarchia che componeva il pollaio. Uno fra tutti, il più valoroso, ha deciso di smettere di rimanere con le zampe in mano. Ha armato se stesso e il suo piccolo esercito, e i combattimenti svolti successivamente sono stati così intensi da far perdere le piume anche agli uccelli più temerari. Perché se la libertà ha un prezzo, sarà sicuramente quello di una scatola di uova da dodici.

gladiatore luca ward massimo decimo meridio

Durante l’estenuante battaglia per la conquistare la libertà, è stato fondamentale il contributo intimo fornito da Rosita, che ha sapientemente allietato le notti turbolenti del combattente in questione. Perché anche il più temerario dei guerrieri, in fondo in fondo, ha bisogno della giusta dose di affetto e di una tana calda per dormire sonni tranquilli. La storia di rivalsa che si è svolta è stata confezionata e venduta ad Hollywood per girare un film che, solo in seguito, si seppe esser divenuto pluripremiato e vincitore di vari Oscar. Tra un combattimento e l’altro, abbiamo raccolto i migliori commenti preparando una frittata di dubbio gusto. Eccovela servita con una sobrietà a livelli minimi:

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE (AKA CLICCA ORA, ALTRIMENTI CI SARANNO SOLO POLLICI RIVOLTI VERSO IL BASSO PER TE): Date un nome a questo selfie, e la situazione sfugge di mano.

Comments

comments

Articoli correlati