“Date un titolo a questa immagine, ed esplode il delirio”

  • Share

Il degrado, talvolta, passa anche attraverso i contenitori, non solamente attraverso i contenuti. Probabilmente avrai pensato ad una delle tante trasmissioni spazzatura trasmesse in TV, e se lo hai fatto, hai fatto bene. In ogni caso, vi abbiamo chiesto di dare un titolo a questa immagine, e anche questa volta non ci avete deluso.

L’arte, in questa foto, la si percepisce davvero in modo energico. Il contesto è quello delle migliori aree di spaccio internazionali, l’atmosfera è tetra e surreale. Le pareti, di cartoncesso, assumono i colori della mancanza di voglia di vivere in ogni sua forma, accuratamente rifinita da arbusti simili a quelli rinvenuti a Chernobyl dopo il famoso disastro nucleare. Una finestrella con una grata, sulla destra, non ha nessuna utilità, si trova semplicemente nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Tutto è pronto, l’odore del successo è acre e si respira a pieni polmoni, con conseguenti conati di vomito. Due panchine simili a quelle presenti in chiesa sono rivolte verso il palco accuratamente strutturato ad Hollywood. I soggetti, due gabinetti rispettivamente con la tavoletta abbassata e la tavoletta alzata, si esibiscono davanti ad un pubblico talmente numeroso da scomparire a vista d’occhio. Insomma, le carte in regola sono tutte perfettamente disposte in modo da convogliare i vostri “sforzi” verso la foto, ed evacuare commenti degni di questo nome. Li abbiamo raccolti con tanti sacchettini per cani, puliti e rimessi a lucido per celebrare l’arte in tutte le sue forme. Eccoveli serviti con un tocco di Air Wick:

Aggiungiamo un notevole contributo di un “Fotografo Segnante” provetto, che ha riportato alla memoria collettiva una delle scene storiche più importanti di sempre:

Se ancora non la conosci, visita la pagina facebook Fotografie Segnanti per altro materiale simile.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE (AKA CLICCA IMMEDIASUBITO, O LE COSE COMINCERANNO A FARSI DAVVERO COMPLICATE PER TE): [CM EXTRA] L’ostia e il vino da asporto per celebrare la comunione ovunque.

 

Comments

comments

Articoli correlati