Dennis Bergkamp, il calciatore che aveva la fobia degli aerei

Dennis Bergkamp in campo
  • Share

Dopo due esperienze traumatiche in volo, Dennis Bergkamp rinunciò per sempre agli aerei e alle trasferte più prestigiose

L’Olandese Non Volante. Non siamo soltanto noi italiani a trovare soprannomi perfetti e scherzosi per qualsiasi persona e situazione. In questo caso il riferimento alla leggenda del vascello fantasma è chiaro, una storia che è stata sfruttata per descrivere l’incredibile fobia di un calciatore affermato e importante che ha smesso di giocare non molto tempo fa. Si tratta di Dennis Bergkamp, l’attaccante olandese (ecco il motivo della prima parte del nomignolo) che ha calcato i campi verdi fino al 2006.

In molti lo ricordano per una breve esperienza in Italia. Dal 1993 al 1995 vestì infatti la maglia dell’Inter, ricevendo qualche critica ma vincendo comunque una Coppa Uefa. La seconda parte del soprannome è dovuta alla paura clamorosa che Bergkamp aveva di volare. Come è possibile che un calciatore ricco non volesse mai prendere l’aereo? In che modo partecipava alle trasferte? Nonostante i successi e i gol con le tre squadre della sua carriera, il biondo centravanti non riuscì mai a sconfiggere il terrore di salire a bordo.

Dennis Bergkamp e la sua fobia

Leggete il prossimo paragrafo per scoprire in che modo tutto è iniziato.

Comments

comments

Articoli correlati