Il design frustrante degli oggetti quotidiani di Katerina Kamprani

  • Share

Il progetto The Uncomfortable ovvero: la versione frustrante degli oggetti di tutti i giorni.

La designer Katerina Kamprani non deve aver pensato molto alla quantità smisurata di ossessivo-compulsivi che avranno rischiato un attacco d’ansia alla vista delle sue opere di design.

Design frustrante di un innaffiatoio

Ed ha fatto bene perché ogni oggetto è squisitamente disagevole.
Dalle forchette con cui è impossibile mangiare, al bicchiere da vino dove non entra il naso, all’innaffiatoio auto-innaffiante (e quindi davvero molto poco utile) o gli stivali da pioggia che ti lasciano le dita scoperte. Ce n’è veramente per tutti i gusti.

Dopo i vari video di gente che taglia torte in modo sbagliato o che dà morsi spropositati ai Kit Kat, con il risultato di farci provare la stessa sensazione delle unghie sulla lavagna, finalmente esiste anche un progetto di design profondamente frustrante.

Non siete curiosi? Non siete super desiderosi di condividere questa mole di disagio e frustrazione con tutti i vostri amici? Entrate tutti insieme in un tunnel di messaggi di errore direttamente nel vostro sistema nervoso.

Comments

comments

Articoli correlati