Di che forma e colore sono le tue feci? Ecco come descrivono la tua salute

  • Share

Noi tutti siamo accomunati da un rito fondamentale, quanto piacevole certe volte, che porta alla produzione di feci. Ebbene sì, oggi parliamo di cacca o merda, ma in termini medici di feci. Io feci le feci e tu le facesti?

Sempre sulle feci, CHARLES BUKOWSKI era solito dire che “Il sesso è una cosa interessante ma non ha un’importanza decisiva. Cioè è meno importante, dal punto di vista fisiologico, della defecazione. Un uomo può tirare avanti per 70 anni senza una figa ma può morire in una settimana se le budella non gli si muovono.” . Ed in effetti una qualche ragione c’è, ma ti sei mai chiesto se le feci che produci dicono qualcosa sulla tua salute?

Non è uno scherzo ma ci sono studi scientifici molto importanti che giudicano le tue feci… Effettivamente puoi capire molto della tua salute se guardi nel wc dopo una seduta plenaria di gabinetto. Ricorda: guardare e puoi capire tutto! Secondo uno dei primi filosofi/medici della storia greca, Ippocrate, la necessità di evacuare era importante tanto quanto quella di respirare e, spingendosi oltre affermava che tutte le malattie iniziano a partire dall’intestino. Vera o meno come cosa, il prodotto finale del tuo metabolismo e della tua attività intestinale è … scusate devo sospendere perchè a parlarne mi è venuto lo stimolo.

feci prodotte cacca cagata wc commenti memorabili

[rumore di sedia che si sposta] + [camminata lesta verso il bagno] + [vari rumori più o meno molesti] + [sospiro] + [rumore dello sciacquone] + [passi rilassati verso la scrivania]

Dicevamo? Ah si! Bene il prodotto finale è importante perchè dobbiamo essere tranquilli che ciò che sta uscendo dall’intestino sia fondamentalmente materiale sano.

Ecco cosa devi valutare

  1. Frequenza

  2. Tipologia

  3. Colore

1. Frequenza: ovvero il tuo intestino si muove?

Secondo importanti studi scientifici è importante defecare almeno una volta al giorno ed avere la sensazione che le viscere siano completamente svuotate. Ovviamente se anche tu come noi, fai parte di quell’élite di guerrieri che sfondano la tazza almeno due o tre volte al giorno, sappi che hai un punteggio “Sforzo” molto importante. Secondo uno studio inglese, la velocità di propulsione delle feci all’interno del tuo intestino è data non solo da movimenti passivi, ma anche da movimenti “attivi” dati dalla psiche: in effetti quando hai paura “ti caghi addosso”.Esistono dei simpaticissimi batteri commensali all’interno dell’intestino che aiutano a formare le feci e a digerire il cibo che passa. Sono batteri utilissimi che portano a viver meglio.

Se vai al cesso più di 3 volte al giorno la cosa deve essere ponderata: se sono 3 o 4 e la sera prima hai mangiato come se non ci fosse un domani allora potrebbe essere normale, ma se la sera prima sei stato a digiuno, la cosa è da valutare attentamente. Anche dalla parte opposta la cosa è da valutare: se defechi meno di una volta al giorno vuol dire che devi proprio togliere quel tappo di sughero che hai.

2. Tipologia: guarda le tue feci e scopri chi sei realmente!

Ok, ora che sei andato al cesso hai dato un’occhiata? Confronta con la tabella qui sotto e scopri cosa sei: sono ben formate? Hanno un aspetto sano? Hanno gli occhiali da sol…ah no! Per interpretare la corretta forma e consistenza delle feci ci viene in aiuto un pratico riferimento chiamato Bristol Stool Scale o Scala delle feci di Bristol che potete vedere nell’immagine seguente:

Comments

comments

Articoli correlati