Il diario segreto di un ufficiale potrebbe risolvere il mistero UFO di Roswell

Commenti Memorabili CM

Il diario segreto di un ufficiale potrebbe risolvere il mistero UFO di Roswell

| 20/06/2022
Fonte: Pexels

Si è forse vicini ad una svolta per il mistero di Roswell

  • Il maggiore Jesse A. Marcel era un ufficiale del controspionaggio vicino alla città di Roswell
  • Proprio qui nel 1947 si sarebbe schiantata una presunta navicella aliena
  • Tuttavia il governo degli Stati Uniti avrebbe ritrattato il giorno successivo le proprie dichiarazioni
  • Ora la famiglia di Marcel ha accettato di far indagare sul suo diario
  • Sarebbero emersi chiari segni dell’utilizzo di un codice

 

Il maggiore Jesse A. Marcel era un ufficiale del controspionaggio vicino alla città di Roswell, nel New Messico, quando nel 1947 furono ritrovati nella città i detriti di una presunta astronave aliena. All’epoca era il responsabile della sicurezza della base aerea militare di Roswell e potrebbe essere stato uno dei primi a recarsi sul luogo dell’incidente. Ciò che il maggiore Marcel trovò sul luogo fu inizialmente descritto da un comunicato stampa dell’esercito statunitense l’8 luglio come “lo schianto e il recupero di ‘un disco volante’”. Lo stesso maggiore Marcel avrebbe descritto pubblicamente il relitto come “non di questa Terra”.

Tuttavia, il giorno successivo il governo statunitense ha cambiato la sua versione e ha affermato che si trattava di un progetto militare che si era schiantato. Ora però sembra vicina una svolta. Si pensa infatti che il diario del maggiore Marcel possa contenere la chiave per capire se gli alieni abbiano davvero visitato la Terra e si siano schiantati a Roswell. La famiglia del maggiore ritiene che abbia subito pressioni da parte del governo degli Stati Uniti affinché ritrattasse la sua dichiarazione originale su ciò che aveva scoperto. Essendo però in possesso del suo diario, i parenti hanno accettato di indagare su di esso per cercare di trovare indizi su ciò che è accaduto in quel fatidico giorno di agosto.

Leggi anche: Documento FBI: “Un veicolo alieno si è schiantato nel New Messico”

Le dichiarazioni dell’ex agente della CIA a capo dell’indagine

Parlando a Sky History, Ben Smith, ex agente della CIA a capo dell’indagine, ha descritto di aver trovato strani segni nel diario del maggiore Marcel, che potrebbero essere un messaggio nascosto che l’ufficiale intelligente stava cercando di rivelare. Ha spiegato: “Ha delle caratteristiche piuttosto strane. La più strana di tutte è che proprio nel periodo di Roswell, nell’agosto del 1947, si nota un netto cambiamento nello stile di scrittura che può indicare molte cose, dalla costrizione alla stabilità mentale alla scrittura in codice. In quanto ufficiale dei servizi segreti, sarebbe stato addestrato alla sicurezza delle informazioni e alcune di queste potrebbero riguardare la crittografia. Probabilmente era abbastanza esperto da pensare che se avesse avuto informazioni da nascondere, lo avrebbe fatto in questo modo. Abbiamo portato questo diario a un decifratore di codici e lui ci ha confermato che vede chiari segni di codice”.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend