Malattie e disturbi curabili con rapporti intimi quotidiani

Commenti Memorabili CM

Malattie e disturbi curabili con rapporti intimi quotidiani

| 26/10/2020
Fonte: Pixabay

L’amore fa bene… per davvero!

  • Una vita intima sana e appagante è molto di più che un piacere per il corpo
  • Avere rapporti regolari aiuta il nostro benessere generale
  • Allevia stati depressivi e disturbi come l’insonnia
  • Ma aiuta anche il corpo, rafforzandolo, rendendolo più bello
  • Può persino prevenire certi tipi di tumore

 

L’amore ci fa sentire bene, ci rende più felici, più fiduciosi, più belli e tutti lo sanno. Avere frequenti rapporti intimi può essere la risposta alla longevità, alla felicità e alla salute. Ad esempio fa bene al cuore: secondo gli esperti, aiuta a ridurre il rischio di attacchi di cuore e altri problemi cardiaci. E non solo.

Ecco l’elenco di malattie e disturbi curabili con rapporti intimi quotidiani.

Depressione

Essere in intimità con qualcuno rilascia ormoni che riducono l’ansia e restituiscono un senso di felicità. Alcuni studi hanno dimostrato che più le coppie sono attive a letto, più si sentono felici e soddisfatte nelle loro relazioni e in tutti gli aspetti della loro vita.

Insonnia

L’effetto rilassante del piacere aiuta a sciogliere le tensioni e a scacciare lo stress. In pratica funziona come l’esercizio fisico: si dorme meglio dopo un allenamento. L’aumento della frequenza cardiaca porta ad un aumento del rilassamento post-coitale. Dopo aver avuto un rapporto, il corpo rilascia l’ormone del sonno, la prolattina, che permette di trovare un sonno profondo e perfettamente rigenerante.

Problemi alla pelle

I dermatologi hanno scoperto che, incentivando la circolazione del sangue, i rapporti intimi aiutano a ossigenare meglio l’epidermide. Questo rende la nostra pelle più luminosa, le guance leggermente rosa e le labbra un po’ più piene. Inoltre, ci fa sembrare 10 anni più giovani.

Lo rivela uno studio di 10 anni eseguito su 3500 persone, che ha coinvolto alcuni volontari ad indovinare l’età dei partecipanti che avevano un’attività sessuale più o meno regolare. I ricercatori hanno dimostrato che le persone che hanno rapporti frequenti (almeno 4 volte alla settimana) appaiono circa 10 anni più giovani della loro vera età.

Sovrappeso

Si possono bruciare fino a 5 calorie al minuto mentre si è impegnati sotto le lenzuola. Gli uomini usano 143 muscoli e bruciano le stesse calorie di una corsa di 15 minuti.

Influenza

Gli esperti sottolineano che l’intimità aiuta il nostro corpo a rilasciare l’immunoglobulina, un anticorpo che ci protegge dalle infezioni e da altre malattie. Se si ha l’influenza, avere rapporti è il miglior rimedio: la produzione di anticorpi si attiva durante il piacere, ecco perché esso è un potente antivirale.

Cefalea e dolori muscolari

L’intimità è un perfetto rilassante muscolare. È il miglior esercizio per combattere i dolori muscolari e articolari. Nel corso dell’attività viene rilasciato un ormone lubrificante che aiuta le articolazioni a rimanere flessibili e sane. Inoltre, i rapporti intimi servono ad alleviare il mal di testa, grazie al rilascio di ossitocina e all’aumento delle endorfine: questi ormoni sono veri e propri analgesici naturali.

Incontinenza urinaria

Fare esercizio sotto le coperte può aiutare a sviluppare i muscoli pelvici. Aiuta anche a rafforzare i fianchi e la schiena. Ecco perchè serve a mantenere una vescica forte e regola le funzioni intestinali. L’atto rafforza il bacino ed evita l’insorgere di disturbi come l’incontinenza urinaria.

Leggi anche: Come comportarsi in materia di rapporti intimi in tempo di Coronavirus

Cancro al seno e alla prostata

I rapporti intimi sono uno dei principali elementi protettivi contro il cancro al seno e il cancro alla prostata. La stimolazione del seno fa sì che la donna rilasci l’ossitocina, un ormone che protegge contro la comparsa di questo tipo di cancro.

Inoltre, i Ricercatori della Duke University hanno osservato che una vita amorosa attiva nella donna avrebbe molteplici effetti preventivi contro l’endometriosi, l’osteoporosi, il morbo di Alzheimer, e persino nella regolarizzazione dei cicli mestruali. Negli uomini (soprattutto ventenni), un’eiaculazione regolare avrebbe un effetto preventivo contro il rischio di cancro alla prostata.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend