Evade dai domiciliari, “Stavo cercando il mio gatto”: arrestato [+COMMENTI]

Commenti Memorabili CM

Evade dai domiciliari, “Stavo cercando il mio gatto”: arrestato [+COMMENTI]

| 14/09/2021

Un uomo è evaso dagli arresti domiciliari per cercare il suo gatto, fuggito poco prima dall’abitazione

  • L’episodio è avvenuto a Mazzeo, in provincia di Messina
  • Il cinquantanovenne, al momento dell’evasione, si trovava in regime di detenzione domiciliare
  • Recandosi per il consueto controllo quotidiano, però, i Carabinieri non lo hanno trovato in casa
  • I militari hanno immediatamente attivato le ricerche dell’uomo, rintracciandolo poco dopo mentre faceva ritorno a casa
  • Quest’ultimo ha giustificato la sua evasione dai domiciliari affermando di cercare il suo gatto fuggito poco prima

 

L’amore per il proprio gatto viene prima di tutto, anche degli arresti domiciliari. È ciò che è accaduto a Mazzeo, in provincia di Messina, dove un cinquantanovenne in regime di detenzione domiciliare è evaso dalla propria abitazione per cercare il proprio amico a quattrozampe, sfuggito al suo controllo poco prima.

Durante un ordinario controllo ai soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale, le forze dell’ordine hanno immediatamente notato l’assenza di quest’ultimo, perlustrando l’intera abitazione dell’uomo, originario di Taormina. Da qui hanno immediatamente attivato le ricerche presso le zone limitrofe.

Cinquantanovenne evade dai domiciliari per cercare il suo gatto fuggito: beccato dai Carabinieri

A coglierlo in flagrante poco dopo una pattuglia della Radiomobile, la quale ha beccato il cinquantanovenne di ritorno verso casa con in braccio il gattino. Il fuggitivo qui avrebbe giustificato il suo momentaneo allontanamento dicendo di essere alla ricerca del suo animale domestico. Quest’ultimo sarebbe infatti scappato dall’appartamento poco prima del loro arrivo.

L’uomo, che stava scontando una pena detentiva per reati di vario genere tra cui alcuni legati a materia di sostanze stupefacenti, è stato arrestato per evasione.

Leggi anche: Pensionato usava un carro armato della Seconda Guerra Mondiale come spazzaneve: arrestato [+COMMENTI]

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente e del Tribunale di Messina, il cinquantanovenne si è visto notificare nuovamente la convalida di arresto domiciliare presso la propria abitazione, dalla quale dovrà scontare anche l’ultimo reato commesso.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend