Donna disegna una borsa di pelle umana da realizzare con la sua gamba

Commenti Memorabili CM

Donna disegna una borsa di pelle umana da realizzare con la sua gamba

| 21/02/2019
Donna disegna una borsa di pelle umana da realizzare con la sua gamba

Una donna inglese ha disegnato una borsa da realizzare con la pelle umana proveniente dalla sua gamba, e non si preoccupa che la cosa sia inquietante.

Di fronte all’amputazione di una parte della gamba, la maggior parte delle persone si preoccuperebbe di come sarà la loro vita d’ora in poi. Ma una donna ha più paura di ciò che accadrà alla parte mancante di lei. Joan è una donna di 55 anni di Manchester, in Inghilterra, affetta da una malattia arteriosa periferica e che presto la costringerà a rimuovere chirurgicamente la gamba sinistra, sta cercando un produttore disposto a realizzare una borsa di pelle umana proveniente dal suo arto amputato.

“Sembra molto probabile che presto mi verrà amputata la gamba sinistra (ho una malattia arteriosa periferica) e stavo leggendo dello scandalo dei rifiuti umani, in cui hanno scaricato parti del corpo in una discarica a marcire e non voglio che questo accada a me. Stavo parlando con un amico di pelle e di come sia essenzialmente solo pelle animale trattata e d’un tratto si è accesa una lampadina: posso usare la mia gamba amputata per creare qualcosa di bello e utile?”, ha raccontato Joan alla stampa inglese.

Borsa di pelle umana

Il sito Sewport, un negozio online che collega marchi e produttori, ha ricevuto la bizzarra richiesta di Joan, ma al posto di ignorare il messaggio, gli esperti di Sewport hanno stabilito che le sue ragioni erano valide, così hanno deciso di aiutarla nella sua ricerca.  A quanto pare,  Joan non può accettare l’idea che la sua gamba diventerà uno scarto medico dopo l’intervento chirurgico, così ha escogitato questo piano insolito per mantenerne almeno una parte.

So che è un po’ strano e lugubre, e alcuni potrebbero pensare che sono pazza, ma è la mia gamba e non riesco a immaginare che venga lasciata a marcire da qualche parte. Fa parte di me e voglio tenerla”, ha scritto Joan nel suo messaggio a Sewport.  “So che è disgustoso, ma la gente conserva il cordone ombelicale del proprio bambino e ha le ceneri dei parenti in bella mostra, quindi non è davvero così strano se ci pensiamo”.

Borsa in pelle umana

Per dimostrare la serietà del suo piano, la cinquantacinquenne ha persino inviato via e-mail a Sewport un disegno dell’accessorio che aveva in mente, una borsa di medie dimensioni con una tracolla corta. Joan ha inoltre affermato di avere circa 3.000 sterline (circa 3.460 euro) accantonati per questo progetto, ma ha aggiunto che può essere flessibile riguardo al budget. L’importante è trovare qualcuno che sia realmente disposto a realizzare il suo sogno.

In questo momento, Joan sta affrontando alcuni colloqui con l’ospedale per vedere se può conservare la sua gamba amputata dopo l’intervento chirurgico: “Sto scoprendo se posso tenere la mia gamba dopo l’intervento chirurgico e le discussioni sono state finora positive, quindi le dita incrociate!”.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend