Donna sovrappeso uccide il marito: “Ci si è seduta sopra”

Commenti Memorabili CM

Donna sovrappeso uccide il marito: “Ci si è seduta sopra”

| 21/05/2021

Donna sovrappeso si siede su suo marito e lo uccide

  • Donna sovrappeso litiga con suo marito, si siede su di lui per farsi chiedere scusa, ma lo uccide
  • Il bizzarro omicidio ha avuto luogo in Russia
  • Tatyana O., 45 anni, ha compiuto il gesto mentre era ubriaca
  • “Volevo solo calmarlo”, si è giustificata
  • Il tribunale l’ha condannata a 18 mesi di lavori correttivi e 3.000 euro di multa per “negligenza”
  • Tuttavia,  il Comitato Investigativo ha annunciato di voler spingere per una nuova accusa di omicidio

 

Donna sovrappeso litiga con suo marito, si mette a sedere su di lui e lo uccide. Il bizzarro omicidio è avvenuto il Russia. Una donna di 120 kg dovrà infatti affrontare delle pesanti azioni giudiziarie per essersi seduta su suo marito e averlo strangolato a morte con le sue imponenti natiche durante una discussione in stato di ebbrezza.

Secondo quanto riferito da East2West News, Tatyana O., 45 anni, si sarebbe rifiutata di lasciare andare suo marito Aidar anche se lui “implorava perdono”. La figlia dell’uomo ha visto suo padre bloccato a faccia in giù sul letto ed è corsa a chiedere aiuto. Subito dopo, è accorsa una vicina, ma – come recentemente affermato nella sua testimonianza – ha pensato che si trattasse di una disputa domestica che la coppia avrebbe risolto.

Uccide il marito a causa del suo sovrappeso: “Volevo solo calmarlo”

Tatyana ha spiegato che voleva solo “calmare” suo marito dopo che entrambi avevano bevuto, ma poco dopo, Aidar è svenuto e lei ha urlato, inducendo la vicina di casa a tornare di corsa e chiamare un’ambulanza. Aidar è stato dichiarato morto sulla scena. Un esame medico successivo ha scoperto che è deceduto per “asfissia da blocco del sistema respiratorio”, poiché la sua faccia era incastrata nel materasso, con Tatyana presumibilmente seduta sul suo collo. “Ha usato le sue gambe in modo che lui non potesse sollevarsi”.

Leggi anche: Perché le donne ingrassano dopo il matrimonio? La risposta della Scienza

La moglie “ha strangolato il marito a morte con le natiche dopo aver bevuto troppo alcol”. In un primo processo, hanno respinto l’accusa di omicidio e Tatyana ha ricevuto una condanna per aver causato la morte per negligenza. La pena prevista era di 18 mesi di lavori correttivi e circa 3.000 euro di “danni morali”. Tuttavia, di recente il Comitato Investigativo ha annunciato di voler spingere per una nuova accusa di omicidio contro Tatyana.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend