Da Novi a Carpi per bere un drink migliore: multato [+COMMENTI]

Commenti Memorabili CM

Da Novi a Carpi per bere un drink migliore: multato [+COMMENTI]

| 17/11/2020
Da Novi a Carpi per bere un drink migliore: multato [+COMMENTI]

Un 50enne, residente a Novi di Modena, è stato multato per essersi recato a Carpi per bere un drink ed aver violato il divieto di mobilità da un comune all’altro

  • Si trovava a Carpi perché secondo lui lì “i drink sono di migliore qualità”
  • L’uomo è stato fermato dai carabinieri i quali non hanno accettato la “motivazione” data dal soggetto
  • I militari gli hanno consegnato una multa da 400€
  • A questa si è aggiunta la contestazione, arrivando a superare i 500€
  • Il “drink della discordia” era un mojito

 

Mojito “salato” per un uomo di Novi di Modena, in Emilia Romagna. Fermato dai carabinieri presso il centro storico di Carpi, si è “giustificato” dicendo che lì i drink sono nettamente migliori rispetto a quelli che può gustare nella sua città di appartenenza.

Com’è risaputo, sono assolutamente vietati gli spostamenti tra comuni se non per comprovate esigenze importanti come lavoro e salute, quindi le forze dell’ordine si sono viste costrette a rifiutare la motivazione data dal 50enne novese. Oltre a confermare una ipotetica guida “alticcia”, l’uomo è stato anche multato per essersi recato senza una buona motivazione in un comune di residenza diverso dal proprio.

Un drink “fuori dal comune”

Essendo ormai i cittadini di Carpi i geni della memorabilità, il dubbio sorge spontaneo. Sta di fatto che anche i loro “vicini” non scherzano…

La cifra della multa ammonta a 400€ e a questi si è aggiunta anche la contestazione in quanto il multato non trovava giusto ricevere la contravvenzione. Il tutto ha superato i 500€ che l’uomo dovrà giustamente pagare.

Se non fosse per la pandemia in corso, cosa ci sarebbe di male ad andare nel proprio locale preferito e bere un ottimo cocktail con gli amici di sempre?

La prossima volta potrebbe essere più fortunato, magari ordinando il drink tipico del posto…

La scusa del cocktail però non regge. E c’è chi ipotizza altre motivazioni. C’entrano forse le scarpe della Lidl, principale argomento di dibattito delle ultime ore?

Leggi ancheProstituta multata dai carabinieri: lei senza mascherina, il cliente ce l’aveva

All’uomo non resta che pagare la multa salata e bere un bell’amaro in solitudine, viste le circostanze.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend