La Polizia usa i droni per acciuffare i nudisti

Commenti Memorabili CM

La Polizia usa i droni per acciuffare i nudisti

| 01/08/2020
La Polizia usa i droni per acciuffare i nudisti

Blitz  di un certo livello.

  • In Minnesota alcuni bagnanti andavano al lago per praticare il nudismo
  • Qualcuno però li ha denunciati
  • La Polizia ha quindi fatto un blitz sulla spiaggia
  • La gente era vestita
  • Però in precedenza avevano ripreso i presenti con i droni, quando erano nudi
  • Adesso si preannuncia un’accesa battaglia legale

 

Alcuni bagnanti avevano trovato un angolino appartato e tranquillo vicino a Twin Lake, in Minnesota. La spiaggetta era stata eletta come luogo ideale per mettere un po’ il corpo in libertà. Qui infatti si davano appuntamento gli appassionati di nudismo, che esibivano senza vergogna le pudenda all’aria aperta. Molte donne si denudavano il seno per prendere il sole in topless.

Questo idilliaco scenario però, un brutto giorno, è stato bruscamente interrotto dall’arrivo della Polizia. Essendo un luogo pubblico, sottoposto alle leggi governative, il nudismo è vietato a Twin Lake. Ma, rapidamente, i presenti si erano rivestiti. Troppo tardi: le forze dell’ordine avevano già acquisito le immagini che incastravano gli amanti del costume adamitico, grazie all’uso dei droni.

Ovviamente l’accaduto ha scatenato non poche polemiche indignate da parte dei presenti. Da parte loro, i poliziotti hanno detto di aver solo dato seguito alle lamentele di alcuni privati cittadini che si erano scandalizzati vedendo tanti gioielli di famiglia ciondolare impunemente al sole. A questo si aggiungevano però delle denunce di uso smodato di droga e alcolici, e quindi di disturbo della quiete pubblica.

Lei non sa chi sono io

In base a quanto si apprende dalle cronache locali è improbabile che la faccenda finisca qui. Infatti molte delle presenti hanno fatto sapere che intendono intraprendere una battaglia legale per difendere il sacrosanto diritto di “uscirle” quando meglio credono. Kristian Calbert, una delle donne incluse nel blitz, è stata chiarissima “Non vedo perché dovrei nascondere le mie te**e se vicino a me c’è uno che ce le ha pure più grosse” indicando un poliziotto paffuto.

Leggi anche: Droni e quad per multare una persona sulla spiaggia di Rimini: le foto vanno sulla BBC

Ma al centro del dibattito c’è soprattutto la legittimità dell’impiego dei droni in questa imbarazzante operazione di Polizia. Sappiamo bene che ci sono crimini più grandi da punire, ma la legge è legge….anche se un po’ di pelle nuda esposta al sole, non ha mai fatto male.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend