El Salvador è il primo Paese al mondo ad adottare i Bitcoin come moneta reale

Commenti Memorabili CM

El Salvador è il primo Paese al mondo ad adottare i Bitcoin come moneta reale

| 14/06/2021
Fonte: Pixabay Pixabay

El Salvador ha adottato i Bitcoin come moneta legale per gli acquisti quotidiani

  • La criptovaluta in questione affiancherà il dollaro statunitense
  • El Salvador è il primo Paese al mondo ad aver preso una posizione del genere nei confronti dei Bitcoin
  • Da ora in poi i Bitcoin, all’interno dei confini dello Stato, verrà considerata una moneta a corso legale
  • I legislatori del Congresso del Paese centroamericano hanno votato a maggioranza a favore della legge
  • Molti Paesi del mondo stanno adottando atteggiamenti sempre più positivi verso le criptovalute digitali

 

El Salvador è il primo Paese al mondo ad aver adottato i Bitcoin come moneta reale, a corso legale e riconosciuta all’interno dei confini nazionali. I legislatori del Congresso di Stato hanno votato una “supermaggioranza” a favore della legge presentata, ricevendo ben 62 voti su un totale di 84.

Subito poco dopo il voto, il prezzo della famosa criptovaluta è aumentato del 5% passando a 34.239,17 dollari. I Bitcoin non andranno a sostituire la moneta ufficiale di Stato, ovvero il dollaro statunitense, ma solo ad affiancarlo negli acquisti quotidiani, dalla spesa dei beni di prima necessità a compere più articolate.

I Bitcoin “sfondano” il muro della burocrazia ad El Salvador

Da anni ormai i vari Paesi del mondo stanno cercando di modernizzarsi anche sotto l’aspetto economico. Complice un repentino avanzamento della tecnologia, i Bitcoin è stata la primissima criptovaluta che ha iniziato a farsi strada nel campo dell’economia, formalizzando sempre più successo.

Pochi giorni fa, il presidente di El Salvador Nayib Bukele ha presentato la legge davanti i deputati per permettere la votazione. “Lo scopo di questa legge è regolamentare bitcoin come moneta a corso legale senza restrizioni con potere liberatorio, illimitato in qualsiasi transazione e a qualsiasi titolo che le persone fisiche o giuridiche pubbliche o private richiedono” si presenta così il disegno di legge.

Affiancando il dollaro, i prezzi dei prodotti possono essere mostrati e pagati con entrambe le valute. Lo stesso vale per i contributi fiscali e gli scambi in Bitcoin non saranno soggetti all’imposta sulle plusvalenze. Non è ancora chiaro come El Salvador applicherà il rivoluzionario cambio di rotta, ma la legge afferma anche che lo stato “promuoverà la formazione e i meccanismi necessari affinché la popolazione possa accedere alle transazioni Bitcoin” senza alcun tipo di problema ed imposizione.

Leggi anche: Giappone verso propri “Bitcoin” di Stato: una moneta virtuale riconosciuta dal governo

Obiettivo dell’iniziativa da parte del governo è quello di promuovere il più possibile l’inclusione finanziaria.

 

 

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend