Esibizionisti a Venaria: camionista si “mostra” al parco e pensionato si tocca in pubblico

Commenti Memorabili CM

Esibizionisti a Venaria: camionista si “mostra” al parco e pensionato si tocca in pubblico

| 09/09/2021
Fonte: Wikimedia

Venaria “circondata” da esibizionisti: l’intervento della Polizia Locale

  • Di recente la zona di Venaria, in Piemonte, si è vista “circondata” da esibizionisti
  • Nel giro di poche ore, infatti, la Polizia Locale ha ricevuto due segnalazioni
  • La prima riguardava un cinquantenne polacco che mostrava i genitali ad alcune runner nei pressi del Parco La Mandria
  • La seconda ha interessato un pensionato che si stava toccando in pubblico a Ciriè
  • Entrambi sono stati denunciati

 

Giornata movimentata nei pressi di Venaria, in Piemonte: la zona si è vista “circondata” da esibizionisti. Nell’arco di poche ore, infatti, la Polizia Locale è dovuta intervenire per bloccare ben due episodi di atti osceni in luogo pubblico.

Il camionista

Le autorità hanno infatti hanno risposto alla segnalazione di “un uomo che mette in bella mostra le parti basse in viale Carlo Emanuele, vicino al parco”. L’uomo, un camionista di 50 anni di origini polacche, è stato sorpreso dagli agenti in borghese in flagranza di reato, nel pressi del Parco La Mandria con i pantaloni ancora abbassati mentre cercava di “attirare l’attenzione” delle runner che si stavano allenando mostrando “la mercanzia”. A quanto pare, il tentativo di fare imitare un “elicottero” è costato caro al cinquantenne, il quale ha ricevuto una sanzione di ben 3.333,34 euro e il rischio di incorrere in un processo penale.

Il pensionato

Ma per la Polizia Locale la giornata non era certo finita. Poche ore dopo, infatti, le autorità sono dovute accorrere presso un parco giochi di Ciriè, dove un pensionato del posto di 62 anni ha rischiato di essere pestato da un gruppo di genitori perché sorpreso a toccarsi in pubblico.

Leggi anche: Fa il bagno svestito in mare: multato dai vigili e picchiato dalla moglie [+COMMENTI]

Il sessantaduenne è subito fuggito, ma gli agenti di Polizia, aiutati dai Carabinieri, sono riusciti a bloccarlo e ad arrestarlo. Per l’uomo, difatti si sono aperte le porte del carcere di Ivrea.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend