Essere fedeli all’amante: sì al tradimento, ma con la stessa persona

  • Share

Viene definita “polifedeltà” e indica tutte le persone che tradiscono, ma che rimangono fedeli all’amante. Va bene, quindi, avere un’amante ma bisogna essere fedeli e costruire un rapporto duraturo, con un’unica persona.

Polifedeltà: essere fedeli all'amante

Perché essere fedeli alla propria moglie o al proprio marito, quando si può essere fedeli all’amante? Sembra davvero assurdo, eppure è una situazione che esiste e che viene definita “polifedeltà”.

La piattaforma Incontri-ExtraConiugali.com, dedicata a chi cerca persone con cui poter avere un’avventura e con cui poter tradire il proprio compagno o la propria compagna, ha creato un sondaggio proprio su questo argomento. Un’indagine che ha coinvolto mille uomini e mille donne con un’età compresa tra i 24 e i 65 anni, per verificare la polifedeltà. Molti fedifraghi, infatti, pur tradendo il proprio o la propria partner, decidono di restare fedeli e devoti all’amante, scegliendo di non avere ulteriori avventure con altre persone.

I risultati dello studio hanno confermato che molte persone, di entrambi i sessi, si ritrovano in una situazione del genere, e mantengono una relazione fedele con l’amante, nonostante la fedeltà, per ovvi motivi, non faccia parte del loro modo di essere.

 

Comments

comments

Articoli correlati