Spopola la “cerimonia di divorzio”: un matrimonio all’insegna dell’odio

  • Share

E vissero per sempre separati e contenti…

Spopola in Inghilterra la festa di divorzio o “il matrimonio di divorzio”. C’è chi lo celebra con il partner da cui si sta separando, e chi invece celebra la propria libertà da solo.

Cosa particolarissima e divertente è la scelta dell’antimatrimonio, ovvero un matrimonio al contrario che si svolge ripetendo tutti i passaggi della cerimonia canonica, ma con formule recitate al contrario. Frasi come:
Prometto di non vederti mai più fino alla fine dei miei giorni”, “Giuro di non amarti…”, “Giuro di non vedere più tua madre”, etc…

E poi c’è chi opta per un party con amici ed anche sconosciuti, totalmente dedicato alla sua persona ed alla sua ritrovata libertà, celebrando l’inizio di una vita scevra da vecchie questioni, malesseri e zavorre del passato.

E allora via con la fiera del trash: torte nuziali con la testa mozzata del partner, manette finalmente aperte, spose che scappano lasciando il marito a terra…

per non parlare della scelta degli abiti dell’antisposa: neri, rossi, verdi e sgargianti. E poi che dire delle foto… Foto che macchieranno indelebilmente la reputazione: scene immortalate con giarrettiera in vista, piede sulla sedia e bottiglia di birra che scende in gola a fiumi. Si sente lo scrosciare da qui.

Comments

comments

Articoli correlati